Live Sicilia

A rischio l'intero sistema 118 in Sicilia

Ambulanze al Policlinico
Il Tar boccia l'affidamento


VOTA
0/5
0 voti

118, palermo, policlinico, sicilia, tar, Cronaca, Palermo
Una nuova tegola sulla sanità siciliana. Dopo le recenti bacchettate dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici, rivelate dal numero di "S" in edicola, ora anche il Tar Sicilia mette in dubbio il servizio affidato dalla Regione alla Seus, la società del 118 partecipata al 53,25% da Palazzo d’Orléans e per la restante parte dalla aziende del servizio sanitario regionale. I giudici amministrativi hanno infatti accolto il ricorso presentato dalla Italy Emergenza cooperativa ati contro il Policlinico di Palermo e dichiarato inefficace la convenzione-quadro che affida il servizio alla Seus fino al 2013. Un terremoto che, partendo dal Policlinico, potrebbe propagarsi a tutto il resto dell’Isola.

Le motivazioni della sentenza non sono state ancora depositate, ma la Regione ha già fatto sapere di volersi rivolgere al Consiglio di giustizia amministrativa. Inoltre, dopo essere finita nel mirino dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici per via dell’affidamento senza gara del 118, la Regione ha deciso di rafforzare il ruolo del comitato di sorveglianza della Seus. «Si sottolinea - fanno sapere dall’assessorato alla Salute, guidato da Massimo Russo - che sono già state adottate alcune modifiche statutarie volte a rafforzare la sussistenza del rapporto in house, in coerenza con il parere espresso in proposito dall’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici». La posta in gioco è alta: in ballo c’è un business che complessivamente nell’Isola vale 325 milioni di euro per i prossimi tre anni.