Live Sicilia

ROBERTO DE BENEDICTIS (PD)

"Serve un chiarimento fra governo e Pd
Lombardo? Gestione clientelare"



, Palermo, Politica
“La nomina del signor Sebastiano Dell'Albani a presidente dell'Autoporto di Melilli è l'ultima goccia che fa traboccare il vaso della sopportazione di una gestione miseramente clientelare con cui il presidente Lombardo sta amministrando la nostra Regione, tra l'altro con risultati proporzionalmente miseri”. Lo dice Roberto De Benedictis, vicepresidente del gruppo PD all’Ars.

“Ed è sconcertante – aggiunge - che questo sia il primo atto del Commissario dell'Asi di Siracusa all'indomani della riforma che avrebbe dovuto portare in questo settore la competenza degli esperti, con buona pace di tutti i suoi cantori e ad insaputa dell'assessore Venturi, secondo quanto dallo stesso dichiaratomi. Prendo atto - conclude De Benedictis - del fatto che lo stesso Lombardo mi ha detto di aver fermato la nomina, ed attendo un chiarimento complessivo fra il presidente della Regione ed il gruppo Pd, che non può più continuare a svolgere un'attività legislativa a cui fa seguito una gestione del governo personalistica e fallimentare”.

Una dichiarazione che ha suscitato la reazione del deputato del Pdl Salvino Caputo: "Ci voleva la nomina di Sebastiano Dell’Albani a Presidente della Auto porto di Melilli a fare ammettere all’Onorevole Roberto De Benedictis, vice presidente del gruppo Pp all’Ars, quello che da anni andiamo denunciando in tutte le sedi e cioè l’insopportabilità della gestione clientelare, personalistica e fallimentare del governo presieduto da Raffaele Lombardo. Mi auguro, adesso, che a prescindere dall’esito della nomina il POrtito democratico adotti i necessari provvedimenti di natura politica”. “Sino ad oggi - continua Caputo - il partito democratico ha condiviso e sostenuto tutte le decisioni del Governatore Lombardo, anche quelle clientelari e tutte le altre che hanno determinato una gestione fallimentare del governo e della maggioranza, primi fra tutti il continuo ricorso alle consulenze ed adesso alle continue assunzioni fatte passare sottoforma di Long List. Sono certo - ha concluso Caputo - che con la coerenza che tutti gli riconosciamo, l’onorevole De Benedictis sarà conseguente con quanto pubblicamente affermato”.".