Live Sicilia

Il gip di Palermo

Ciancimino torna libero


VOTA
0/5
0 voti

massimo ciancimino, Cronaca, Palermo
Massimo Ciamcimino torna libero. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari Fernando Sestito che ha accolto la richiesta degli avvocati Francesca Russo e Roberto D'Agostino. La Procura aveva espresso parere negativo. Non si conoscono ancora le motivazione del gip, ma è probabile che abbia pesato il fatto che Ciancmino jr si trovasse agli arresti domiciliari da luglio scorso. Del resto, il rampollo di don Vito ha già ricevuto l'avviso di conclusione delle indagini, per cui dovrebbero essere venute meno le esigenze cautelari. Il figlio dell'ex sindaco di Palermo è accusato di detenzione e porto di esplosivi, in concorso con l'amico Giuseppe Avara. Fu lui stesso a fare ritrovare a casa sua, il 22 aprile scorso, diversi candelotti di dinamite, in peno centro a Palermo. Gli avvocati Russo e D'Agostino avevano già chiesto una prima volta la scarcerazione, sostenenendo che fossero venute meno le esigenze cautelari, ma il giudice era stato di avviso contrario. Ciancimino, superteste dell'indagine sulla trattativa fra la mafia e lo Stato, ha chiesto di patteggiare la pena. I suoi legali e i magistrati, però, non hanno raggiunto l'accordo sull'entità della condanna.