Live Sicilia

Forse una prostituta

Misilmeri, cadavere carbonizzato
E' il corpo di una donna


VOTA
0/5
0 voti

cadavere carbonizzato, misilmeri, Cronaca, Palermo
Potrebbe essere di una prostituta nigeriana il cadavere carbonizzato ritrovato stamani a Misilmeri. La sua scomparsa era stata denunciata qualche giorno fa al commissariato San Lorenzo. Dalle prime indagini risulta che il telefono della donna, in una delle sue ultime chiamate, ha agganciato una cella nella zona del paese in provincia di Palermo. Un elemento decisivo per le indagini che si aggiunge ad un altro particolare riscontrato sul cadavere. La donna aveva, infatti, la pancia scoperta.

Il corpo, divorato dalle fiamme, giaceva in contrada Marraffa, una stradina di campagna trasformata in discarica e difficile da raggiungere in macchina. A notare il corpo è stato un passante che stava raggiungendo il pezzo di terra dove lavora ogni mattina. Ha chiamato i carabinieri della compagnia del paese in provincia di Palermo che si sono trovati di fronte una scena raccapricciante. Sul posto hanno eseguito i rilievi gli uomini del nucleo investigativo di Palermo guidati dal maggiore Antonio Coppola. Il corpo non presentava ferite da arma da fuoco. I segni delle fiamme sono stati riscontrati anche sul terreno. Potrebbe voler dire che il corpo sia stato dato alle fiamme sul posto e non dopo essere stato trasportato in contrada Marraffa.