Live Sicilia

Domani si decide sulla giunta

Il giorno dell'Udc: "Disposti a lasciare"



, Palermo, Politica
Giorno della verità oggi per il governo tecnico guidato da Raffaele Lombardo e sostenuto da Pd, Mpa e Terzo Polo. L'Udc medita l'addio all'esecutivo siciliano. Il punto è all'ordine del giorno della riunione del coordinamento regionale dei centristi siciliani fissata alle 10, nella sede messinese del partito. "Uscita dell'Udc dal governo della Regione", si legge nella convocazione. Parteciperanno i parlamentari nazionali e regionali, i segretari e i presidenti provinciali del partito, oltre agli ex parlamentari dell Unione di Centro.

Dopo la riunione il capogruppo dell'Udc al Senato e coordinatore siciliano, Gianpiero D'Alia (nella foto), insieme alla capogruppo all'Ars dei centristi, Giulia Adamo, terranno una conferenza stampa. Un mese fa, ricorda l'Udc, è stato rappresentato al presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, "la necessità di definire un programma di fine legislatura con riforme strutturali che, in sintonia con gli sforzi operati a Roma dal governo del senatore Monti, coniughino rigore, equità e sviluppo". Un chiarimento, aggiunge il politico centrista, chiesto "anche per indurre i partiti che appoggiano Lombardo a una assunzione diretta di responsabilità, trasformando l'alleanza parlamentare che 'precariamente' lo sostiene in una vera e propria maggioranza politica".