Live Sicilia

PALERMO

Sequestro di botti illegali


VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca, Le brevi, Palermo
Oltre 31mila 'botti' illegali per un peso complessivo di 200 chili sono stati sequestrati a Palermo dalla Guardia di Finanza, che ha denunciato un venditore ambulante. Una pattuglia dei Baschi verdi, mentre transitava in via Maccherronai nei pressi del mercato rionale della Vucciria, ha notato un soggetto gia' conosciuto alle forze dell'ordine per precedenti specifici uscire dal portone di un palazzo con in mano una scatola contenente alcuni fuochi d'artificio. Il pedinamento ed il successivo controllo dell'uomo, un palermitano di 41 anni, hanno permesso di scoprire che quest'ultimo si stava accingendo ad allestire una bancarella per vendere i giochi pirotecnici illecitamente detenuti ai passanti. Sul posto, sono stati rinvenuti e sequestrati 620 ''fuochi'' di vario genere. Durante la perquisizione domiciliare in un locale all'interno dello stabile da cui il 41enne era stato visto uscire, invece, le Fiamme gialle hanno trovato altri 30.530 botti che, per natura, composizione e modalita' di conservazione, costituivano un grave pericolo per l'incolumita'' degli altri inquilini del palazzo. Tra i pezzi rinvenuti e tolti dalla circolazione vi sono numerosi ''botti'' del tipo ''Patriot'' e ''Rocket Box'', nonche' le batterie ''Flashing Tunder'', conosciuti tra i piu' pericolosi sul mercato, per i rischi che possono arrecare al momento dell'esplosione. Per l'uomo e' cosi' scattata la denuncia, mentre sono in corso indagini per appurare la rete di alimentazione che consente di rifornire l'illecito mercato cittadino dei fuochi pirotecnici, nonche' ulteriori servizi di controllo del territorio per la repressione della vendita abusiva.