Live Sicilia

Vicolo Pipitone, la paura

Palermo, crolla palazzina
Operaio salvato dalle macerie


VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca, Palermo
Una palazzina è crollata in vicolo Pipitone, nel quartiere dell'Acquasanta, a Palermo, questo pomeriggio. A cedere sono stati il secondo e il terzo piano della struttura, nella parte interna dell'edificio. Nella palazzina erano in corso dei lavori di ristrutturazione. Due operai sono riusciti a scappare, un terzo è rimasto intrappolato ed è stato estratto dalle macerie.

 
Si chiama Salvatore Manfredi, l'operaio di 48 anni rimasto incastrato sotto le macerie della palazzina crollata in vicolo Pipitone, nel quartiere dell'Acquasanta, e poi salvato dopo tre ore di lavoro dei vigili.  Secondo una prima ricostruzione, sembrerebbe che l'uomo, insieme ad altre due persone (un italiano e un rumeno), stesse lavorando, in nero.  L'operaio è stato portato al Trauma Center di Villa Sofia.

Il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, ha espresso il proprio ringraziamento ai vigili del fuoco. "Solo la tempestività delle operazioni di soccorso, rese ancor più difficili dalla pioggia incessante e la straordinaria professionalità dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Palermo, ai quali va il mio apprezzamento e gratitudine, hanno consentito di estrarre viva dalle macerie la persona rimasta sepolta", è scritto in una nota del ministero.