Live Sicilia

RAGUSA

Nasce la prima cacioteca siciliana


VOTA
0/5
0 voti

cacioteca, ragusa, Cronaca, Le brevi, Ragusa
Dopo tre anni di intese e annunci, nascerà il prossimo 27 gennaio a Ragusa la Cacioteca regionale siciliana gestita da Corfilac, il consorzio di ricerca lattiero-casearia. Verranno riprodotti i sistemi storici di stagionatura dei formaggi siciliani tradizionali, ma non solo. L'intento è infatti quello di allargare la proposta ad un contesto caseario internazionale, affinché il centro diventi luogo di una testimonianza interculturale. La cacioteca è stata pensata anche come un centro espositivo, con percorsi guidati di facile accesso per consumatori, giornalisti, opinion leader, operatori del settore, e soprattutto per il mondo della scuola.

Si trova in un'area contigua alla sede del Corfilac, in posizione seminterrata, dodici celle di stagionatura si affacciano su due livelli, alcune esponendo i formaggi storici tradizionali della regione (Maiorchino, Palermitano, Pecorino Siciliano, Piacentinu Ennese, Provola dei Nebrodi, Ragusano e Tuma Persa), i formaggi italiani a crosta fiorita ed erborinati, altri formaggi nazionali (Asiago, Castelmagno, Parmigiano-Reggiano e non solo) e infine una cella dedicata ai formaggi internazionali a media e lunga stagionatura, provenienti da Francia, Inghilterra, Spagna, e da alcuni dei Paesi del Mediterraneo. Inoltre, in alternanza tra le varie celle, verrà ricreata un'area in cui verranno riprodotti i diversi momenti della caseificazione tradizionale.