Live Sicilia

MESSINA

Lite in sala parto: chiuse le indagini


VOTA
0/5
0 voti

indagini chiuse, messina, sala parto, Cronaca, Le brevi, Messina
La procura di Messina, nell'ambito dell'inchiesta sulla lite tra medici in sala parto al Policlinico di Messina del 28 agosto del 2010, ha chiuso le indagini nei confronti dell'ex primario del reparto di ginecologia del Policlinico Domenico Granese e del ginecologo Antonino De Vivo. Sono entrambi accusati di abuso d'ufficio. Secondo l'accusa De Vivo essendo un assegnista a contratto non poteva entrare in sala parto e non poteva assistere le puerpere e operarle. Proprio a causa della sua presenza nacque una lite tra De Vivo e il collega Vincenzo Benedetto. Questo avrebbe ritardato il parto provocando danni alla puerpera, alla quale è stato asportato l'utero, e al bambino che al momento della nascita riportò lesioni celebrali. Granese è indagato perché in quanto primario non avrebbe dovuto consentire l'accesso di De Vivo in sala parto. Dalle indagini sembra invece che De Vivo in altri casi sia entrato da solo in sala operatoria. Prosegue intanto l'altro troncone dell'inchiesta per accertare le responsabilità del ritardo dell'intervento che causò danni alla puerpera e al bambino e accertare se questo sia addebitabile alla lite avvenuta poco prima in sala parto.