Live Sicilia

La polemica

Ferri corti tra Idv e Pd:
"Siete snaturati", "Rifiuto vergognoso"



, Cronaca, Palermo, Politica
"Le dichiarazioni del segretario regionale del Pd Giuseppe Lupo circa il suo voto favorevole, in sede di referendum indetto dallo stesso Pd, al patto con il Terzo Polo e con l'Mpa di Lombardo, sono una conferma, se ce ne fosse stato bisogno, dello snaturamento del Pd rispetto a quella che dovrebbe essere la naturale alleanza con le altre forze del centrosinistra, soprattutto con riferimento alle imminenti elezioni amministrative a Palermo."  E' quanto dichiara
Fabio Giambrone, Segretario regionale di Italia dei Valori.
"Sono la conferma, inoltre,  - continua Giambrone - della giustezza della scelta di IdV di defilarsi da primarie trappola concepite come un' ulteriore occasione per rafforzare, attraverso veri e propri accordi politici ed elettorali, lo scellerato accordo con chi ha contribuito alla devastazione di Palermo e alla mortificazione dei palermitani. Italia dei valori, ormai, guarda  al confronto diretto con i cittadini attraverso una prima Assemblea programmatica in calendario per la fine di gennaio e  con la candidatura, al primo turno, di Leoluca Orlando. Facciamo appello  a tutti coloro, partiti, associazioni, catogorie produttive, movimenti organizzati e spontanei e singole personalità che vogliono costruire un percorso unitario, libero da ambiguità e fondata su forti discriminanti etiche e programmatiche, per il riscatto di Palermo e, domani, dell'intera Sicilia, realtà vittime, fino ad oggi, di una inaccettabile subcultura clientelare e di un' enorme ed irrisolta questione democratica".
La replica del Pd
''La scelta di Idv di rompere il centrosinistra, non partecipando alle primarie per individuare il candidato sindaco di Palermo, è vergognosa''. Lo ha detto il segretario regionale del Partito democratico in Sicilia, Giuseppe Lupo. ''E' incredibile - ha aggiunto l'esponente del Pd - che Leoluca Orlando pensi di candidarsi a prescindere dalla volontà degli elettori del centrosinistra, non accettando la sfida delle primarie. Mi auguro che Orlando, in coerenza con la sua storia, voglia ripensarci, anteponendo il valore dell'unità del centrosinistra agli interessi del suo partito per il bene della città. La stucchevole polemica sull'alleanza con il Terzo Polo - conclude Lupo - è solo un pretesto, visto che a Palermo le primarie saranno solo del centrosinistra''.