Live Sicilia

MAZARA DEL VALLO

Cristaldi: "Zone della città
in mano a piccoli criminali"


VOTA
0/5
0 voti

criminalità, cristaldi, mazara, Cronaca, Le brevi, Trapani
'Nel centro storico ci sono isole in mano a piccoli criminali. Nei prossimi giorni incontrero' il Prefetto per affrontare la questione fino in fondo". Lo dice Nicola Cristaldi, Sindaco di Mazara del Vallo, che denuncia di essere stato aggredito verbalmente da alcuni immigrati in piazzetta Bagno, che avrebbero più volte invitato il sindaco e i visitatori che stavano con lui a lasciare quella zona. "Le forze dell'ordine in questi ultimi tempi hanno fatto un buon lavoro - aggiunge - encomiabile ma insufficiente al raggiungimento del pieno risultato. Faccio appello alle forze dell'ordine perché vengano potenziati ed intensificati i controlli ed i servizi nel centro storico, dove in alcune zone, esistono vere e proprie isole in cui piccoli criminali tentano di trasformare quel territorio in terra di nessuno dove persino lo Stato deve ritenersi invasore e, quindi, non gradito". "Sono stato oggetto di volgarità e di invettive - afferma il sindaco - solo perché stiamo tentando di sottrarre questa parte del centro storico agli spacciatori di droga ed ai piccoli criminali. Sono stato costretto a richiedere l'intervento della Polizia anche per tranquillizzare i numerosi cittadini che non ne possono più dell'occupazione degli spazi da parte dei delinquenti che, di fatto, costringono le persone a stare in casa avendo paura di attraversare quei luoghi in ore serali". "Da tempo - aggiunge - vengo chiamato dai residenti di quella parte del centro storico, soprattutto immigrati onesti, perché nella qualità di Sindaco mi attivassi al fine di restituire serenità e tranquillità in una zona dove l'amministrazione comunale ha speso somme ingenti e dove sono stati realizzati servizi inesistenti da diversi decenni. Mi auguro che possa al più presto partire il progetto per la videosorveglianza ma al tempo stesso ritengo necessario un immediato intervento per restituire il centro storico nella sua totalità ai cittadini onesti di qualunque colore, di qualunque religione e di qualunque cultura. Nei prossimi giorni incontrerò il Prefetto per affrontare la questione sino in fondo".