Live Sicilia

ACI CASTELLO

Il sindaco: "Si finanzi il collettore"


VOTA
0/5
0 voti

aci castello, collettore, Catania, Le brevi, Politica
Dopo l’approvazione, avvenuta qualche giorno fa, del progetto definitivo per la realizzazione del collettore di salvaguardia di Aci Castello, decisa dal soggetto attuatore dell’Ufficio del Commissario delegato per l’Emergenza Bonifiche e la Tutela delle Acque in Sicilia,  Dario Ticali, il sindaco castellese, Filippo Drago "torna alla carica - si legge in una nota -  con rinnovato vigore nell’intento di accelerare i tempi per il finanziamento dell’opera. Il primo cittadino rivierasco ha inviato una nota al Presidente della Regione Siciliana nella quale spiega i motivi per cui non bisogna abbassare la guardia accelerando al massimo i tempi per il reperimento delle somme necessarie, circa 22 milioni di euro".

“L’opera è già cantierabile –sottolinea Drago- e nella mia comunicazione inviata a tutti gli Enti coinvolti nella realizzazione dell’importante condotta fognaria, ho evidenziato i motivi per cui bisogna evitare di perdere ulteriore tempo prezioso. Infatti, una volta ultimato il Collettore di Salvaguardia -oltre a risolvere le criticità ambientali- si eviterebbero anche ulteriori procedure di infrazioni comunitarie".