Live Sicilia

MILAZZO

No del consiglio comunale
al taglio dei gettoni di presenza


VOTA
0/5
0 voti

gettone di presenza, messina, miazzo, Cronaca, Le brevi, Messina, Politica
La "casta" difende i privilegi a Milazzo. Il consiglio comunale ha bocciato la mozione, presentata da 18 consiglieri (primo firmatario Alessio Andaloro) per tagliare del 50% i gettoni di presenza. Il voto due sere fa in aula: 17 consiglieri contro la mozione, 12 favorevoli. Un voto arrivato dopo una serie di interventi che sembravano andare in direzione opposta: riduzione dei costi  della politica locale, abolizione dei privilegi e altri argomenti simili. Poi il voto e la maggioranza ha respinto il documento. La motivazione? La mozione, secondo il consiglio, era illegittima,  perché relativa anche alle indennità di risultato dei dipendenti comunali,  regolamentati dal contratto nazionale.

I consiglieri comunali di Milazzo,  quindi, si tengono i gettoni di presenza da 100 euro a testa, 35 euro in più  dei colleghi romani, malgrado la denuncia del segretario comunale e il  debito  stratosferico del comune mamertino, già a rischio dissesto.