Live Sicilia

Mafia

Riina jr, il difensore chiede
la revoca della misura di prevenzione


VOTA
0/5
0 voti

corleone, riina, Cronaca, Palermo
Giuseppe Salvatore Riina, figlio del boss corleonese, condannato a una pena già scontata di 8 anni e 10 mesi per mafia, non sarebbe pericoloso: lo sostiene il suo legale, l'avvocato Francesca Casarotto, che ha chiesto la revoca della misura di prevenzione che, proprio sulla base del giudizio di pericolosità, impone a Riina jr l'obbligo di dimora e di firma a Corleone. La misura di prevenzione a carico del figlio del padrino risale al 2002. Riina ha finito di espiare la pena nel carcere di Voghera. Scarcerato il 2 ottobre dell'anno scorso, avrebbe dovuto scontare un anno di libertà vigilata ed era stato autorizzato dal tribunale di sorveglianza di Pavia a risiedere a Padova dove avrebbe dovuto lavorare in una Onlus. Ma la misura di prevenzione prevale su quella di sorveglianza: da qui il rientro di Riina jr a Corleone. Una decisione non gradita dal figlio del boss che avrebbe più volte espresso il desiderio di andare a vivere al Nord, ad esempio in Veneto.