Live Sicilia

La protesta

Scaffali vuoti: siamo a cavallo


VOTA
0/5
0 voti

palermo, protesta, scioperi, sicilia, Cronaca, Palermo
Scaffali vuoti nei supermercati a Palermo, prezzi di frutta e verdura quasi raddoppiati all'ingrosso, riviste che mancano nelle edicole e consegne dimezzate nelle farmacie. E' il bilancio, dopo cinque giorni, dello sciopero degli autotrasportatori dell'Aias e degli agricoltori del movimento dei Forconi. Scarseggiano nei grandi centri commerciali i latticini, la carne e l'acqua, mentre nei mercati, il dato più evidente è che il prezzo degli ortaggi è schizzato alle stelle. Non manca, però, chi afferma che 'la situazione e' assolutamente sotto controllo, si è creato solo allarmismo'. "I pomodorini di Pachino, le melanzane o il pomodoro, che vengono da Vittoria - dice Giuseppe, che ha un negozio di Ortofrutta nel cuore del mercato della Vucciria - non sono arrivati, mentre il prezzo degli ortaggi al mercato ortofrutticolo è più che raddoppiato; un chilo di zucchine in media costa 0,80 centesimi all'ingrosso, in questi giorni è salito a 2,20 euro, in pratica al dettaglio sono costretto a venderlo a 3 euro".

Anche nei negozi di calzature gli effetti della protesta si sono fatti sentire. "Il problema principale - dice Fabio Sannasardo, che ha un negozio di calzature in via Roma - è l'assortimento dei prodotti, dovuto ai blocchi che vanno avanti da lunedì. Mancano le misure delle scarpe in alcuni casi, perché non siamo stati riforniti". Molti commercianti sono sicuri che la protesta abbia procurato un danno economico, anche se è difficile quantizzarlo al momento. "Molte persone - dice Salvo Piazzese, titolare di supermercato del Gruppo Crai in via Venezia - si sono riforniti, facendo scorte anche per i prossimi giorni. Questo significa che fino a quando non le smaltiranno, non compreranno nulla". Per Andrea La Vattiata che ha una pescheria sempre alla Vucciria," questa settimana è mancato quasi tutto, dal pesce spada, alle sarde alle ricciole: se dovessi fare un bilancio credo di avere avuto perdite per circa 500 euro".

(Fonte ANSA)