Live Sicilia

La disperazione dei dipendenti

Fiera, pignorati gli stipendi
"Ci rivolgeremo agli usurai"


VOTA
0/5
0 voti

fiera del mediterraneo, precari, stipendi, Cronaca, Palermo
“Ci hanno pignorato nuovamente gli stipendi. Non ci resta che rivolgerci agli usurai”. Brutta sorpresa oggi per i 34 dipendenti della Fiera del Mediterraneo, ente del quale la Regione ha già deciso la liquidazione. Questa mattina, così come era già successo alla fine del giugno scorso, ai lavoratori che si sono presentati alla cassa regionale per incassare il proprio assegno mensile, è stato detto che quegli stipendi erano stati pignorati due giorni prima. La richiesta di pignoramento è arrivata da due dei tanti creditori dell'Ente. Si tratta di due aziende che si occupano di organizzazione eventi e grafica.

“Noi non riceviamo lo stipendio – racconta Claudio Lipari, uno dei dipendenti – già da nove mensilità. E questa è una mazzata”. Anche perché i lavoratori si attendevano qualche certezza in più. A fine anno si era parlato di un loro transito nella Resais, attraverso un ddl che alla fine non ha visto la luce, nonostante l'impegno preso dai deputati in questo senso. L'ultimo giorno del 2011, comunque, era stata pubblicata sulla gazzetta ufficiale della Regione siciliana, è stata pubblicata una norma che disponeva il versamento, complessivamente, di oltre due milioni di euro per il pagamento degli stipendi (732 mila euro per il 2011 e 1,35 milioni di euro per il 2012). Soldi subito finiti nella morsa dei creditori, appunto.

“Viviamo una situazione insostenibile – spiega sempre Lipari – che riguarda tutti. Io, ad esempio, da sei mesi non riesco a pagare l'affitto. Ormai non ci resta che rivolgerci agli usurai”. Ma una prima reazione, i dipendenti della Fiera la metteranno in campo da domani a giovedì, quando è previsto un sit-in di protesta davanti i locali dell'assessorato alle Attività produttive. Venerdì, invece, i lavoratori manifesteranno davanti la prefettura.

“E' possibile – si chiede oggi il presidente della commissione attività produttive all'Ars Salvino Caputo - che venga autorizzato il pignoramento degli stipendi nonostante sia stata approvata una legge proprio per tutelare i dipendenti ? Siamo di fronte – aggiunge - a un paradosso. Abbiamo approvato una legge per assicurare il pagamento degli stipendi e ancora una volta i lavoratori sono costretti a subire i disastri delle gestioni della Fiera. Chiederò subito – conclude - all'assessore Marco Venturi di assicurare il pagamento degli stipendi".

Intervento di Venturi
"Il dipartimento regionale delle Attività produttive si sta attivando dopo avere ricevuto in giornata l'atto di notifica con cui è stato chiesto il pignoramento delle somme stanziate per pagare gli stipendi ai lavoratori della Fiera del Mediterraneo. Si metterà in atto ogni strumento per contrastare la pretesa dei creditori che "a parere degli uffici - afferma l'assessore regionale per le Attività produttive, Marco Venturi - appare illegitima". L'Ars, infatti, a dicembre ha votato una norma destinata esclusivamente al pagamento degli emolumenti e del Tfr - aggiunge - spettante al personale dell'Ente autonomo Fiera Mediterraneo Palermo. Somme per questa ragione impignorabili". Il dipartimento regionale, quindi, si costituirà in giudizio, dando mandato all'Avvocatura dello Stato, sostenendo questa tesi. "Mi lascia comunque perplesso il fatto che, di fronte a una norma varata dal Parlamento - conclude Venturi - su cui c'é stata unanimità e partecipazione, ci sia poi chi chieda di pignorare dei soldi che servono a pagare gli stipendi dei lavoratori della Fiera del Mediterraneo. Perplesità, ma anche tempestività con cui, qualche minuto dopo l'arrivo del mandato, la richiesta di pignoramento è stata notificata".