Live Sicilia

L'uomo è dipendente del Suap

Furto di gasolio dal deposito
Arrestati padre e figlio


VOTA
0/5
0 voti

furto benzina palermo, sportello unico, Cronaca, Palermo
(A.C.) Ancora benzina oggetto di furto a Palermo in questi tempi di penuria. Questa volta in manette finiscono padre e figlio, beccati mentre aspiravano gasolio da un deposito comunale, tramite una pompa elettrica, fino a riempire nove taniche di carburante. Si tratta di M.G., 55 anni, dipendente dello sportello unico e il figlio M.S., di 20 anni.

La segnalazione è giunta alle 5,15 circa da una guardia giurata. Gli agenti della  volante, giunta in via Ugo La Malfa, dove ha sede lo sportello unico dell'assessorato alle Attività produttive (ex Annona), hanno visto i due caricare un auto dei bidoni. Sono stati richiamati ma, a detta dei poliziotti, hanno fatto finta di non udire e hanno spostato l'auto, togliendola dalla vista degli agenti. Dopo tempo si è aperto il cancello automatico e i poliziotti sono potuti entrare. M.G. era dentro gli uffici e ha sostenuto di essere un dipendente comunale  in servizio in quegli uffici e di aver aspirato gasolio dalle giacenze della cisterna dei riscaldamenti. Il figlio era ancora a bordo dell'auto.

I poliziotti, così, hanno sequestrato i bidoni col carburante, altri ancora vuoti, due tubi in gomma una prolunga e una pompa elettrica. I due sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa del processo.