Live Sicilia

I sindacati chiedono il rinnovo

Spiraglio sul contratto dei regionali
Ma prosegue lo stato d'agitazione



chinnici, contratti, dipendenti, regionali, rinnovi, Cronaca, Politica
Fumata grigia tra sindacati e governo regionale sul fronte del rinnovo dei contratti dei dipendenti, fermi, in alcuni casi, al 2005. Oggi era previsto un incontro in Prefettura, dal quale è emersa, sostanzialmente, una "apertura", sebbene ancora insufficente, secondo le sigle. L'assessore alla funzione pubblica
Caterina Chinnici, infatti, incontrerà i sindacati lunedì prossimo.

"Oggetto dell’incontro - si legge in una nota unitaria di Cgil, Cisl, Uil, Sadirs, Dirsi, Siad-Udirs e Ugl - sono le problematiche organizzative e di riordino dell’amministrazione regionale, nell’ambito delle quali è previsto che l’Assessore indichi con chiarezza le determinazioni del governo regionale idonee a sbloccare le trattative sui rinnovi dei contratti scaduti".

Ma lunedì, i sindacati si aspettano, finalmente, dei concreti passi avanti. Prima di allora, proseguirà lo stato di agitazione dei dipendenti: "La convocazione dell’Assessore alla Funzione Pubblica, - prosegue infatti la nota - tuttavia, non è stata ritenuta sufficiente per potere chiudere positivamente il tentativo di conciliazione in Prefettura in quanto, come affermato dallo stesso rappresentante del Governo, soltanto lunedì prossimo potranno sciogliersi le riserve sulle vertenze in atto. Al fine di evitare il continuo rimpallo tra una parte e l’altra, - aggiungono i sindacati - a margine dell’incontro, abbiamo richiesto un coinvolgimento diretto anche della Ragioneria Generale e dell’Aran Sicilia che, pertanto, dovrebbero essere presenti all’incontro di lunedì prossimo. Dagli esiti dell’incontro di giorno 30 - conclude la nota - scaturiranno le nostre ulteriori determinazioni sulla prosecuzione della mobilitazione la quale potrà essere interrotta solo a condizione che si riaprano immediatamente le trattative".