Live Sicilia

La scoperta della protesta

La secessione è già qui


Tg e giornali di spessore nazionale hanno scoperto la protesta e i blocchi. Siamo in Italia, nel luogo in cui i cittadini hanno il diritto alla mobilità e al rifonimento. In Italia c'è un ministro dell'Interno. Ci sono media che informano la popolazione sulle ragioni del malcontento, con lenzuolate sui quotidiani. I leader dei Forconi vanno in tv, sfoggiando vezzosi cappellini e facce inquietanti. E la Sicilia tramortita dalla medesima tragedia? Niente, nisba. La secessione è già qui.

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca, Palermo
Tg e giornali di spessore nazionale hanno scoperto la protesta e i blocchi. Siamo in Italia, nel luogo in cui i cittadini hanno il diritto alla mobilità e al rifonimento. In Italia c'è un ministro dell'Interno. Ci sono media che informano la popolazione sulle ragioni del malcontento, con lenzuolate sui quotidiani. I leader dei Forconi vanno in tv, sfoggiando vezzosi cappellini e facce inquietanti. E la Sicilia tramortita dalla medesima tragedia? Niente, nisba. La secessione è già qui.