Live Sicilia

L'agenda di Raffaele Lombardo

"Monti riduca i costi del trasporto"


VOTA
0/5
0 voti

costi, monti, protesta, raffaele lombardo, tir, trasporto, Cronaca, Palermo, Politica
Al vertice di oggi a Palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio e una delegazione della regione Sicilia, "chiederemo a Monti certezze sul trasporto: tariffe, ecobonus, costo dei carburanti. E sull'arretrato Inps che soffoca le imprese", Lo afferma il governatore siciliano
Raffaele Lombardo in un'intervista al Mattino in cui spiega che con il premier parlerà anche dell'accantonamento del progetto per il ponte sullo Stretto, "una scelta assurda". In merito agli scioperi, "ho condannato gli eccessi per primo. Ho chiesto che si fermassero perché, se nelle case non arrivano il metano per il riscaldamento e il latte per i bambini, se i prodotti agricoli deperiscono, arriviamo al paradosso pirandelliano per cui la protesta per la Sicilia la pagano esclusivamente i siciliani", sottolinea Lombardo. Quanto alla possibilità di infiltrazioni mafiose, "se c'é il diavolo va individuato, isolato e perseguito, ma non mi sento di travolgere nel giudizio una protesta che ha ragioni sacrosante". "I problemi sono molteplici. La nostra è una agricoltura emarginata, all'estremo sud dell'Italia e dell'Europa, isolata dallo Stretto e con una rete autostradale a tratti impercorribile", dichiara Lombardo.

"Il prodotto subisce l'aggravio dei costi del trasporto che a sua volta non regge aumenti insostenibili. In più, la grande distribuzione si approvvigiona dove trova prezzi più bassi". Su questo "il governo deve intervenire. So che la crisi è grave ma ci sono interventi a costo zero", come ad esempio "vigilare sulla qualità dei prodotti nei supermercati, garantirne la tracciabilità, indicare il prezzo di partenza, fare controlli doganali e igienico-sanitari. Per garantire i consumatori ma anche i produttori: prodotti siciliani di alta qualità svenduti per reggere la concorrenza - rimarca - sono venduti a dieci volte tanto al supermercato".