Live Sicilia

Operazione Polizia e vigili

Palermo, ecco la "movida" senza autorizzazioni


VOTA
0/5
0 voti

autorizzazioni, locali pubblici, movida, multe, palermo, via candelai, Cronaca, Palermo
I locali della "movida" di Palermo sono senza autorizzazioni alla somministrazione di bibite e bevande, ma anche allo scarico della acque reflue. Una vasta sacca di illegalità che ogni sera lavora pur in assenza delle dovute licenze. Così polizia e municipale, nel fine settimana, hanno fatto un giro nei locali di via dei Candelai e via Venezia, l'asse che taglia via Macqueda in prossimità dei Quattro canti, e via Alessandro Paternostro, traversa di corso Vittorio Emanuele. Complessivamente sono state elevate multe per oltre 20 mila euro e quattro esercenti sono stati denunciati.

In via Candelai l'"Energy Club" non poteva somministrare bibite e bevande (5 mila euro di multa) e gli mancava anche l'autorizzazione allo scarico, per cui il gestore è stato denunciato. Lo stesso per il "Bar Garibaldi" di via Paternostro con l'aggiunta di occupazione di solo pubblico non autorizzata (ulteriori 159 euro con sequestro degli arredi).

In via Venezia, dove le paninerie e pizzeria si susseguono lungo i marciapiedi, e in via Procida, altre due attività sono state sanzionate per le mancanze delle autorizzazioni sulla somministrazioni di cibo e bevande e per mancanza del permesso allo scarico. Multa e denuncia per i titolari. Infine, una discoteca in via delle Prigioni sono state trovate più persone di quanto consentite dall'autorizzazione della questura.

Un'operazione importante non solo per l'igiene pubblica ma anche per la correttezza della concorrenza nel mercato dei locali pubblici. Il problema sarà rivedere questi locali aperti sin da subito, visto che, comunque, per rifarsi delle multe pagate basterà qualche serata di attività. Ovviamente, senza fare neanche uno scontrino.