Live Sicilia

Dopo la vittoria

Palermo, salvezza più vicina
Zamparini: "Anno di transizione"



mercato, palermo, zamparini
I tre punti di ieri conquistati contro il Novara, hanno probabilmente chiuso il discorso salvezza. Ai rosanero – tenendo in considerazione la fatidica quota 40 – mancherebbero 13 punti, bottino che è facilmente raggiungibile in virtù anche della forza della squadra al Barbera. E quindi? Che campionato sarà? Sarà probabilmente un torneo in cui la formazione di Mutti vorrà togliersi qualche soddisfazione, come mercoledì a San Siro contro l’Inter, campo in cui il Palermo non ha mai vinto contro i nerazzurri. Oggi i rosa sono già scesi in campo, domani la rifinitura e poi la partenza per Milano. Chi è già nella città della “moda” ma in questi giorni del “mercato”, è Luca Cattani che deve appunto chiudere alcune trattative. Le priorità sono in uscita, con Alvarez, Lores Varela e Di Matteo in attesa di una destinazione. L’honduregno dovrebbe andare al Torino, ma quest’affare è ancora in stand-by, e non si è sbloccato. Palermo e Torino hanno un incontro fissato per oggi, se ci sarà l’accordo che dovrebbe essere con la formula della comproprietà, Alvarez si tingerà di granata. L’amaranto invece dovrebbe vestirlo Lores Varela; su di lui c’è infatti la Reggina, società amica con cui il Palermo ha fatto affari. Ultimo Benito Viola, centrocampista che sarà rosanero dalla prossima stagione (ufficiale da questa mattina). Varela avrebbe già accettato la destinazione calabrese, ma l’accordo tra i due club non è ancora stato trovato, probabile che l’ok arrivi nelle ultime ore di mercato (la sessione si chiude domani alle 19). Infine Luca Di Matteo, laterale che il Palermo in questa stagione non ha mai utilizzato. C’era il Varese, ma ancora non si è concretizzato nulla. Una chiamata è arrivata anche dal Pescara di Zeman.

Ma in entrata? L’attaccante non arriverà, è certo. I gol di Budan hanno infatti allontanato l’ipotesi di arrivare ad una punta. Si parlava di Iaquinta, ma il giocatore juventino ha un carattere particolare e al Palermo pretenderebbe di giocare titolare. I rosa attendono anche l’esito dell’ultimo controllo sanitario su Hernandez, giocatore che sembra ormai pronto per ritornare in campo, ma non mercoledì. E’ a centrocampo che probabilmente il Palermo sta ancora cercando qualcosa, le indiscrezioni dicono che i rosa sono ancora in cerca di Arevalo Rios, ma la trattativa appare davvero complessa. Insomma il mercato in entrata potrebbe essere già chiuso, ma nelle ultime concitate ore tutto è possibile.

Parla Zamparini
"La Lega è un campo di battaglia, un'accozzaglia senza senso: ma noi abbiamo trovato un manager di qualità che non viene per fortuna dal calcio disposto a prendere la guida. Il nome? Non lo faccio, non lo voglio bruciare". Maurizio Zamparini torna a parlare così della situazione caotica in Lega che non riesce a trovare l'accordo. Il presidente del Palermo, ospite di Radio Anch'io lo sport , parla anche della sua squadra che è tornata a sorridere. "Per il Palermo è un anno di transizione, interlocutorio. Sono già contento di stare nella parte sinistra della classifica". Poi una battuta sull'ex rosanero Nocerino ceduto al Milan: "L'ho lasciato perché era in scadenza di contratto, voleva andare via e al Milan ha ritrovato la motivazione e poi giocando con Ibra é facile, sarei capace anche io... - sorride Zamparini - Io l'avevo pagato 8 milioni e certo l'ho svenduto, ma quando un giocatore è in scadenza di contratto rischi che vada via a parametro zero". Tra i sogni del patron rosanero c'é quello esotico di far arrivare investitori arabi in Italia: "Sono stato a Dubai e il calcio lì è molto seguito, mi hanno trattato come un presidente della Repubblica: sono in affari con loro e magari fossi io a fare da apripista per portare da noi capitali esteri". Sul mercato il Palermo resta fermo: "Tevez al Milan? Penso vada al Psg".