Live Sicilia

Chi è il gip che ha deciso

Barone, il giudice intransigente



gip barone, processo, raffaele lombardo, Catania, Cronaca, Politica
Luigi Barone, il gip che ha disposto l'imputazione coatta di Raffaele Lombardo e del fratello onorevole Angelo è un giudice che non ha parenti sistemati o da sistemare, né fratelli assessori o consulenti. E' un giudice punto e basta. E a Catania rappresenta l'eccezione rispetto a un lungo elenco di stretti congiunti di importanti magistrati coccolati dalla politica. Luigi Barone, ha solo una passione: è un tifoso sfegatato del Catania Calcio. E ha un figlio, Paolo, studente liceale che è un ottimo portiere.

Intransigente come sostituto procuratore a Catania, è stato magistrato del tribunale dei minorenni, poi giudice a latere in Corte d'Assise e adesso gip e con la sua decisione ha concretizzato l'auspicio del Csm di alcuni mesi addietro: il processo Iblis doveva passare da un giudice. E così è stato.