Live Sicilia

I fondi del bilancio regionale

Dagli "zelanti" al papiro
Gli enti della Tabella H



associazioni, bilancio, cerisdi, coppem, corecom, fondazioni, onlus, Palermo, Politica
Trovi davvero di tutto. Associazioni che si occupano di teatro e gastronomia, di politica e storia. L'ex tabella H, che accompagna il bilancio regionale, è un universo a se stante. Fatto di nomi, sigle e titoli a volte noti (è il caso, ad esempio del Cerisdi, presieduto dal sottosegretario Adelfio Elio Cardinale, o della Fondazione Federico II al centro di molte polemiche e anche di alcuni procedimenti giudiziari).

Ma la tabella è anche il luogo dell'immaginazione. Dove puoi rinvenire persino l'Accademia degli zelanti e dei dafnici di Acireale, un'associazione che, si legge sul suo sito, “mette a disposizione di tutti ciò che possiede per fermare l'imbarbarimento e aiutare a crescere”. E intanto incassa 150 mila euro. O è il caso, ad esempio, dell'Istituto internazionale del Papiro, che, attraverso il suo museo, a Siracusa svolge anche “un’attività didattico-scientifica i cui risultati hanno fornito un concreto contributo alla soluzione di molti quesiti che vanno dall’origine del papiro alla salvaguardia dei papiri del fiume Ciane”. Meno male. Per questo, e per tanto altro ovviamente, l'istituto ha ricevuto in bilancio, però, una somma tutto sommato modesta: 30 mila euro.

Più del triplo, invece, è stato destinato al museo delle marionette e a quello delle fortificazioni costiere della Sicilia di Brolo. Somma assai più corposa, invece, quella destinata alla “riparazione degli strumenti musicali”: oltre 606 mila euro messi a disposizione degli enti ecclesiastici. Sono schizzati verso l'alto, invece, i contributi per le squadre di rugby siciliano (due catanesi e una palermitana): anche in questo caso 600 mila euro complessivi. E non mancano gli enti legati direttamente alla Regione, come il Coppem e il Corecom, gallerie di arte moderna, e associazioni per la salvaguardia delle antiche tradizioni. Ma ecco nel dettaglio tutti i contributi della cosiddetta “ex Tabella H”.

INDA (863 mila)

Orchestra sinfonica siciliana (10,646 milioni)

Teatro Massimo di Palermo (10,206 milioni)

“Taormina Arte” (2,591 milioni)

COPPEM (1,07 milioni)

Osservatorio permanente sulla criminalità organizzata (224 mila euro)

ISEL (136 mila)

Fondazione G. Whitaker (29 mila)

Club Mediterraneo delle ustioni (140 mila)

Centro di informazione comunitaria “Carrefour Sicilia” (108 mila)

Associazione “Centro di accoglienza Padre Nostro” (504 mila)

Fondazione Federico II (600 mila)

Fondazione “Fulvio Frisone” (124 mila)

Associazione “Lapidei siciliani” (120 mila)

Fondazione Ettore Majorana e Centro di cultura scientifica (450 mila)

Tonnara del Comune di Erice (17 mila)

Comuni per l’esercizio delle tonnare attive compresi l’acquisto e la manutenzione di imbarcazioni (64 mila)

Comune di Bagheria per il funzionamento della Galleria d’Arte Moderna (100 mila)

Comuni per l’istituzione, il potenziamento e la gestione di strutture museali, nonché per l’adeguamento ambientale di elementi architettonici in centri storici (18 mila)

Comune di Custonaci per la realizzazione del Presepe vivente (86 mila)

Comune di Ficarazzi per la valorizzazione de complesso architettonico e dell’annesso giardino storico di via del Merlo (0 euro)

Interventi per il Museo delle ceramiche di Burgio (20 mila)

Interventi per i musei non regionali (30 mila)

ISIDA (546 mila)

ISAS (149 mila)

ISVI (38 mila)

CSEI (591 mila)

Accademie, enti, istituzioni ed associazioni culturali e scientifiche aventi sede in Sicilia per le finalità di carattere culturale, artistico e scientifico di particolare rilevanza (86 mila)

Museo S. Nicolò e SS. Salvatore di Militello in Val di Catania (50 mila)

Istituto Superiore Internazionale di scienze criminali con sede in Siracusa (69 mila)

Accademia degli zelanti e dei dafnici (150 mila)

Accademie, società di storia patria, corpi scientifici e letterari operanti in Sicilia e il cui statuto risulta approvato con decreto del Capo dello Stato (46 mila)

Centro nazionale di studi pirandelliani per le finalità istituzionali (100 mila euro)

Associazione RISES di Palermo (350 mila)

Associazione SEGE di Palermo (150 mila)

Associazioni culturali e ricreative per spese di funzionamento e per il finanziamento di attività specifiche (667 mila)

Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia (306 mila)

Istituto Gramsci siciliano (252 mila)

ISSPE (282 mila)

CRES (25 mila)

CESS (136 mila)

CCM (0 euro)

Centro di cultura ed editoriale “Pier Paolo Pasolini” (100 mila)

Centro Studi “F. Rossitto” (68 mila)

Istituto socialista di studi storici, Centro studi iniziativa politica, Centro studi “Azione politica e sociale”, Centro studi “Il confronto” e Centro studi “Giulio Pastore” (172 mila)

Centro studi filologici e linguistici siciliani (200 mila)

Deputazione di Palermo della Società siciliana di storia patria (100 mila)

ARCES (358 mila)

Fondazione Museo Mandralisca di Cefalù (220 mila)

Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari museo delle marionette di Palermo (160 mila)

Associazione Istituto internazionale del papiro (30 mila)

Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella a Capo d’Orlando (50 mila)

Fondazione “Leonardo Sciascia” (208 mila)

Istituto ISCOT (165 mila)

Corecom (300 mila)

Associazione Museo fortificazioni costiere della Sicilia di Brolo (156 mila)

Associazione OIKOS di Barcellona (104 mila)

Associazione per l’Arte di Alcamo (53 mila)

Associazione Culturale NO LIMITS di Alcamo (24 mila)

Fondazione Giuseppe Whitaker (500 mila)

Istituto siciliano di sudi bizantini e neo ellenici, Istituto siciliano di Storia antica, Centro siciliano di studi filosofici “Vito Fazio Allmayer” (22 mila)

Associazione culturale “Officina di studi medievali” (448 mila)

Associazione Faro di pace (23 mila)

Studio Teologico San Paolo (150 mila)

Studio Teologico San Tommaso (104 mila)

Centro studi Pio La Torre (200 mila)

Ersu (16,672 milioni)

Riparazioni strumenti musicali (606 mila)

Cerisdi (700 mila)

Istituto Vite e Vino (5,797 milioni)

Associazioni, fondazioni e centri studi impegnati nella lotta alla mafia (355 mila)

Comitato regionale siciliano della LIDU (118 mila)

Comitato regionale di Amnesty International+Associazione Meter Onlus+Lidu (365 mila)

Fondazione Ignazio Buttitta (393 mila)

Associazione IOCO per la raccolta e la conservazione di giocattoli antichi (11 mila)

Associazione PROSAM (577 mila)

Associazione culturale Pompeo Colajanni di Enna (96 mila)

Automobile Club di Palermo (139 mila)

Unione italiana ciechi (2,3 milioni)

Istituto per ciechi “T. Ardizzione Gioeni” (260 mila)

Comitato regionale della Sicilia dell’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei sordomuti (900 mila)

ANMIC (398 mila)

ANMIL (65 mila)

UNMS (100 mila)

UNIC (12 mila)

ONMIC (45 mila)

Fondo destinato allo sviluppo della propaganda dei prodotti siciliani (1,015 milioni)

Associazione nazionale vittime civili di guerra (20 mila)

Associazione telefono arcobaleno (650 mila)

Centro regionale “Helen Keller” dell’Unione Italiana Ciechi (1 milione)

Ordine dei Giornalisti di Sicilia (16 mila)

Fondazione Banco Alimentare Onlus (658 mila)

Banco delle Opere di Carità (200 mila)

Associazione centro studi Don Calabria (361 mila)

Fondo per consumi intermedi (11,5 milioni)

Contributo per il funzionamento del servizio di aerei di linea (9,707 milioni)

“La casa del Sorriso Onlus” (925 mila)

Onlus “Missione Speranza e Carità” (160 mila)

Associazione recupero cerebrolesi (41mila)

Associazione Telefono Azzurro (121 mila)

Servizio telefonico nazionale 19696 (42 mila)

Enti e patronati giuridicamente riconosciuti che provvedono nel territorio della regione siciliana all’assistenza sociale degli esercenti attività commerciali (0 euro)

Associazioni ed organizzazioni operanti in Sicilia in favore degli emigrati nonché agli enti e ai patronati legalmente riconosciuti che istituzionalmente si occupano di emigrazione (117 mila)

USEF (60 mila)

CERDFOS, ERRIPA, Centro studi “A. Grande”, Centro studi regionale “A. Grimaldi”, Centro studi “Il lavoro” (14 mila)

Enti assistenziali non aventi fini di lucro che presentino programmi di adeguamento agli standard regionali (844 mila)

Rappresentanze regionali delle associazioni inquilini e assegnatari di alloggi costruiti a totale carico o con contributi dello Stato e della Regione (77 mila)

Centro siciliano di fisica nucleare e Università siciliane (50 mila)

Orti botanici delle Università di Palermo, Catania e Messina (627 mila)

Assegnazioni alla Università inerenti l'attività sportiva universitaria (350 mila)

Istituti non statali per ciechi e Istituti non statali per l’istruzione e l’educazione dei sordomuti (225 mila)

Unione italiana ciechi (2,5 milioni)

Premi annuali “Nicholas Green” (26 mila)

Consorzio universitario per l’Ateneo della Sicilia occidentale e del bacino del Mediterraneo” di Trapani (525 mila)

IDIS ON LINE (70 mila)

Centro studi “Nuove religioni” (60 mila)

FORUM (640 mila)

Istituto superiore di giornalismo di Palermo (800 mila)

Consorzio interregionale per la formazione dei divulgatori agricoli (0 euro)

Associazione italiana ricerca sul cancro (0 euro)

Centro regionale della fauna selvatica (28 mila)

Associazioni venatorie ed ambientaliste riconosciute (280 mila)

Associazioni regionali degli allevatori della Sicilia (3,6 milioni)

ASCEBEM (108 mila)

Consorzi già costituiti ai sensi dell’art. 5 della L.R. 5 agosto 1982, n. 88, nonché dei consorzi agrari (1,046 milioni)

Consorzi agrari funzionanti in regime ordinario e specificamente per il consorzio agrario di Palermo (160 mila)

Centro interdipartimentale per la diagnosi e cura dell’epilessia presso la Clinica neurologica del Policlinico di Messina (30 mila)

Centro di riferimento regionale per il controllo e la cura della sindrome di down e delle altre patologie cromosomiche e genetiche presso l’AUPP (65 mila)

Unione Italiana Ciechi per la gestione del Centro Tiflotecnico e all’Ente nazionale per la protezione e l’assistenza dei sordomuti (103 mila)

Associazioni di volontariato di Talassemici e/o di genitori o parenti di talassemici (142 mila)

Organizzazioni non aventi scopo di lucro che operano nel campo dell’assistenza agli ammalati oncologici terminali (108 mila)

SAMOT (358 mila)

SAMO (316 mila)

Centro per lo studio ed il trattamento dei neurolesi e lungodegenti di Messina (581 mila)

Sede regionale dell’Associazione italiana sclerosi multipla (248 mila)

Associazione siciliana medullolesi spinali onlus (56 mila)

Spese per l'incremento del movimento turistico verso la Regione ed il turismo interno (4,478 milioni)

Spese per iniziative di carattere culturale artistico e scientifico di particolare rilevanza (3,129 milioni)

Federazione movimenti per la vita e centri di aiuto alla vita della Regione Sicilia (274 mila)

Spese per le finalità di cui al comma 1 dell’articolo 26 della L.R. 3 maggio 2001, n. 6 nonché per consentire l’attuazione del progetto sperimentale per l’impiego delle cellule staminali cordonali nella rigenerazione della parete cardiaca in soggetti colpiti da infarto (169 mila)

Impianto e funzionamento dei centri autorizzati alla raccolta del sangue umano, alle trasfusioni e alla produzione degli emoderivati (494 mila)

AVIS di Alì Terme (80 mila)

Ricercatori singoli od in equipes, operanti in strutture sanitarie pubbliche (202 mila)

Teatro comunale di Adrano (109 mila)

Sagra del Mandorlo in fiore e dei carnevali di Sciacca, Acireale, Termini Imerese, Misterbianco, Barcellona Pozzo di Gotto, Trecastagni e Partanna Mondello (596 mila)

Associazione “Fiumara d’Arte” (138 mila)

Provincia regionale di Agrigento per realizzazione polo distaccato Università di Palermo (750 mila)

Conservatorio musicale “V. Bellini” di Palermo (30 mila)

Istituto musicale “V. Bellini” di Catania (13 mila)

Associazione culturale Orchestra Filarmonica siciliana “F. Ferrara” (50 mila)

Associazione Filarmonica S. Cecilia di Agrigento (125 mila)

Associazione Amici della musica “Salvatore Cicero” di Cefalù (66 mila)

Concorso internazionale “V. Bellini” di Caltanissetta (101 mila)

Associazione Filarmonica Laudano PRESENTATA RINUNCIA AL CONTRIBUTO DA PARTE DELL’ASSOCIAZIONE

Associazioni concertistiche di interesse regionale, provinciale e locale (765 mila)

Associazioni bandistiche e complessi bandistici (200 mila)

Fondazione “The Brass group” (444 mila)

Fondo speciale destinato al potenziamento delle attività sportive isolane (6 milioni)

Società sportive professionistiche, semi-professionistiche e dilettantistiche partecipanti a campionati nazionali di serie A (897 mila)

Ente autodromo di Pergusa (700 mila)

Manutenzione e riparazione dei beni demaniali (3,639 milioni)

Associazione internazionale per la medicina umanitaria (100 mila)

Scuola regionale di sport per la Sicilia (540 mila)

Società sportive siciliane che partecipano a campionati nazionali del settore professionistico ovvero a campionati nazionali del settore dilettantistico purché della massima serie (320 mila)

IRSSAT (172 mila)

Club amatori sport di Catania (288 mila)

ASD San Gregorio CT Rugby (190 mila)

ASD Palermo Rugby Club 2005 (150 mila)