Live Sicilia

La protesta dei sindacati

Regionali: "No allo scippo del governo"


VOTA
0/5
0 voti

cobas, codir, manifestazione, protesta, regionali, regione siciliana, Cronaca, Politica
Duemila (secondo gli organizzatori) lavoratori regionali aderenti al sindacato Cobas/Codir  si sono radunati stamattina dalle 9 a Palermo, in piazza del Parlamento, per protestare (nel video di Irene Macaione) contro quello che il sindacato definisce "il tentato scippo dei contratti di lavoro scaduti da otto anni e già rinnovati in tutti comparti di lavoro pubblico e privato d'Italia". "La risposta dei lavoratori - aggiunge il sindacato - è un atto dovuto al tentato saccheggio da parte del governo e della politica siciliana delle somme destinate ai rinnovi contrattuali; i lavoratori sono scesi in piazza anche contro la mortificazione di ogni possibilità di carriera e contro il tentativo di applicare ai lavoratori regionali il contratto nazionale dei comunali auspicato, invece, da altre sigle sindacali".

Durante la mattinata una delegazione del Cobas/Codir ha incontrato i capigruppo parlamentari, ottenendo l'impegno a ripristinare i diritti messi in discussione dal maxiemendamento presentato dall'assessore Gaetano Armao, già approvato dalla Commissione bilancio presieduta da Riccardo Savona. Il Cobas/Codir manterrà lo stato di agitazione sino alla fine delle votazioni della legge finanziaria e di bilancio.