Live Sicilia

PALERMO. LA VERTENZA GRANDE MIGLIORE

I lavoratori tornano a manifestare
Casa Crea rileverà alcuni punti vendita?


VOTA
0/5
0 voti

grande migliore, liquidazione, palermo, protesta, Cronaca, Palermo
I dipendenti di Grande Migliore tornano a manifestare. La ditta, infatti,  è sull'orlo del baratro e questa mattina si terrà un'udienza pre-fallimentare al tribunale di Palermo. Questo quanto illustrato ieri nel corso di un tavolo prefettizio dalla stessa azienda, un vertice a cui hanno preso parte i rappresentanti del gruppo Bellavia, le organizzazioni sindacali e l'amministratore delegato Beppe Migliore.

Il gruppo palermitano, titolare di Casa Crea, aveva annunciato da tempo l'intenzione di procedere all'affitto di alcuni rami dell'azienda. "Siamo contenti che arrivi questa cordata di imprenditoria sana", ha detto Roberto Ferrara, rsu della Fiscascat Cisl aziendale. "Casa Crea - ha continuato - ha posto molto interesse per i punti vendita di Trapani e quello di via Costantino a Palermo, nella tutela dei lavoratori".

Già ieri sera i lavoratori sono scesi in piazza per prendere parte a una fiaccolata davanti al punto vendita di via Regione Siciliana, chiuso dallo scorso 28 febbraio. Mentre per questa mattina hanno annunciato un sit-in in via Generale di Maria, sede di un altro punto vendita che ha abbassato le saracinesche già lo scorso 18 febbraio.

Gli scioperi e le manifestazioni dei dipendenti Grande Migliore erano cessati già dopo un primo incontro con Umberto Postiglione e l'amministratore delegato dell'azienda. Lo scorso 19 marzo è invece partita la cassa integrazione della durata di un anno per i 261 dipendenti. La Cisl Fisascat, in una nota, ha espresso "grosse preoccupazioni per i livelli occupazionali". Resta, nonostante la notizia della grave situazione economica dell'azienda, mai esposta prima d'ora, la disponibilità di Casa Crea a risollevare alcuni rami dell'azienda.