Live Sicilia

PALERMO, VIA MAQUEDA

E in centro spuntano le vie
per le vittime di mafia


Stamattina sono apparse in centro alcune tabelle toponomastiche in cartone dedicate alle vittime di Cosa Nostra. Tra queste, ce n'è una dedicata all'agente della scorta del giudice Giovanni Falcone, Antonio Montinaro, ma anche a Rocco Chinnici ed Emanuele Piazza. I commercianti: "Sono state collocate da un gruppo di ragazzi".

 

VOTA
4.7/5
17 voti

Antonio Montinaro, emanuele piazza, giovanni falcone, paolo borsellino, rocco chinnici, tabelle toponomastiche, vittime di mafia
Nel giorno del ricordo del giudice Paolo Borsellino, nel centro città appaiono le vie dedicate alle vittime della mafia. Tra loro, i nomi di un altro magistrato ucciso da Cosa nostra, Antonino Saetta. E così, con delle tabelle toponomastiche in cartone, la via Ugo Antonio Amico diventa "Via Emanuele Piazza", l'agente del Sisde ucciso dopo essere sparito dalla sua abitazione di Sferracavallo nel marzo del 1990.

La via Scarlatti, un'altra traversa di via Maqueda, diventa "Via Rocco Chinnici", in nome del magistrato ucciso il 29 luglio del 1983 con un'auto imbottita di esplosivo davanti alla sua abitazione in via Pipitone Federico, mentre la strada che conduce all'Olivella prende provvisoriamente il nome di Antonio Montinaro, l'agente della scorta che il 23 maggio 1992 viaggiava nella prima delle tre Fiat Croma che seguivano il giudice Giovanni Falcone.