Live Sicilia

Immigrazione clandestina
Scattano due arresti


I carabinieri di Bari e della squadra mobile di Ragusa hanno arrestato due uomini con l’accusa di sequestro di persona a scopo di estorsione e violazione delle leggi in materia di immigrazione. Si tratta di Michele Di Bisceglie (nella foto), 53 anni e Antonio Di Bisceglie.

VOTA
0/5
0 voti

bari, egitto, estorsione, immigrazione clandestina, minacce di morte, rachid, ragusa, sequestro, Ragusa
Con un’operazione congiunta i carabinieri del comando provincia di Bari e della squadra mobile di Ragusa hanno arrestato due uomini con l’accusa di sequestro di persona a scopo di estorsione e violazione delle leggi in materia di immigrazione. Michele Di Bisceglie di 53 anni e Antonio Di Bisceglie ventenne sono stati fermati per ordine della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, per lo stesso reato erano stati fermati i presunti complici, cinque cittadini egiziani, il sette giugno scorso.

Dalle indagini emerge che i sette organizzassero viaggi a bordo di barconi di fortuna da Rachid, Egitto, fino alle coste pugliesi per quattromila euro a tratta. In totale sono 51 i cittadini somali ed egiziani che sono stati portati in Italia, da quella che sembra essere una vera e propria banda organizzata, e poi sequestrati e minacciati di morte. Una volta arrivati in Italia, infatti, i cittadini extracomunitari erano chiusi per giorni in un casolare della campagna barese fino al pagamento del riscatto da parte delle famiglie.