Live Sicilia

Pistorio parla di elezioni

"Ci vuole un candidato forte"


micciché, Mpa, pistorio, Politica

Si avvicinano le elezioni. Si avvicina la data delle dimissioni di Raffaele Lombardo. Il segretario federale Mpa Gianni Pistorio lancia la sua proposta per un "candidato forte".


In vista del voto anticipato in Sicilia previsto a fine ottobre (Raffaele Lombardo si dimetterà martedì prossimo), il segretario federale del Mpa, Giovanni Pistorio, esclude alleanze "secondo il classico schema centrodestra e centrosinistra" e propone quella che chiama "la terza via", la formazione di "un cartello attorno a un candidato forte, una personalità libera che abbia come punto di riferimento la Sicilia e non i partiti". Di fronte a questo progetto, annuncia Pistorio con l'ANSA, "noi siamo disponibili a superare il Movimento per l'autonomia per lavorare alla nuova fase politica".

Perché "se questo schema vince, a Roma non andrà a negoziare il Pdl o il Pd, ma la Sicilia", afferma il senatore. Tra i possibili interlocutori potrebbe esserci Grande Sud? "Gianfranco Micciché ha delle belle intuizioni alle quali però non è coerente - sostiene Pistorio - Lui ha un problema, vuol fare il presidente della Regione. Se libera da questa ipoteca la sua intuizione territoriale e libertaria, il dialogo è possibile". Pistorio conclude: "Negoziare intese con le forze tradizionali sarebbe una sconfitta, magari potrà anche accadere ma è una ipotesi che non mi piace; non voglio andare con nessuno"