Live Sicilia

PALERMO

Bellolampo ancora a rischio
L'Amia ricorre ai vigilantes


Per prevenire altri incendi di dubbia natura, l'Amia ricorre alla vigilanza armata. A renderlo noto la stessa azienda, che annuncia anche il dimezzamento dell'immondizia ancora in strada.

VOTA
5/5
1 voto

amia, bellolampo, discarica, Palermo
La discarica di Bellolampo da ora verrà controllata anche con un servizio di "vigilanza armata". Lo rende noto l'Amia, che cura la raccolta e il trattamento dei rifiuti a Palermo dopo che ha ripreso in consegna l'area che è stata incendiata il 29 luglio scorso creando difficoltà nello smaltimento dell'immondizia. E' stato attivato anche su consiglio dei Vigili del Fuoco, un servizio aggiuntivo antincendio anche se non previsto dalla norma e, dice l'Amia, "a supporto dei nostri vigilantes, in conseguenza delle ipotesi di fatti dolosi, un servizio di security con vigilanza armata per il controllo della discarica". Ieri sono state tolte dalle strade di Palermo, informa l'azienda, 700 tonnellate. Si è ridotta così a 1.500 tonnellate la giacenza di spazzatura ancora da smaltire.