Live Sicilia

Palermo, il colpo di via Michele Titone

L'anziana derubata in casa
Trovate tracce di sangue


anziana, palermo, polizia, rapina, Cronaca, Palermo

L'irruzione in casa dell'anziana rapinata a Palermo. I poliziotti analizzano il sangue ritrovato sulla cintura con cui la donna è stata legata. Apparterrebbe a uno dei banditi.

VOTA
0/5
0 voti

Ci sono delle tracce di sangue nella cintura dell'accappatoio con cui hanno legato la vittima. Potrebbe arrivare dalle analisi ematiche la svolta nelle indagini per dare un volto ai quattro banditi che ieri sera hanno fatto irruzione in casa di un'anziana a Palermo.

Erano da poco trascorse le 22 e 30 quando hanno bussato alla porta della donna di 71 anni che vive in un appartamento di via Michele Titone, una strada residenziale nella zona di corso Calatafimi. I rapinatori avevano il volto travisato dalle sciarpe. Hanno legato la vittima in camera da letto e dopo avere frugato in tutta la stanza si sono portati via un paio di orecchini. Era il solo oggetto di valore che l'anziana conservava in casa. Sulla cintura di spugna sono, però, rimaste delle tracce di sangue adesso passate al microscopio dagli agenti del gabinetto di Polizia scientifica. Apparterebbero ad uno dei rapinatori visto che l'anziana non ricorda di essersi procurata delle ferite che giustificherebbero la presenza delle macchie.

Gli agenti del commissariato Porta Nuova stanno scandagliando il mondo della criminalità diffusa. Non escludono che possa trattarsi di rapinatori professionisti. Hanno studiato i movimenti e le abitudini della donna. E hanno approfittato di un suo momento di solitudine in una strada e in un palazzo che, come tanti, si spopola nelle sere d'agosto.