Live Sicilia

Palermo, blitz della polizia municipale

Lotta agli abusivi,
multati due parcheggiatori


Da Mondello a via Campolo, vasta operazione dei vigili urbani contro posteggiatori e venditori abusivi. Sequestrati 3.400 chili di merce deperibile fra prodotti da forno, frutta e ortaggi vari. Chiusi anche quattro locali per occupazione abusiva di suolo pubblico.


occupazione abusiva suolo pubblico, palermo, parcheggiatori abusivi, polizia municipale, venditori abusivi, vigili urbani, Palermo
Maxi blitz della polizia municipale del capoluogo contro i parcheggiatori e i venditori abusivi. Nel mirino delle forze dell’ordine sono finiti due posteggiatori di Mondello, in via Piano Gallo e viale dei Lillà, ed alcune attività abusive sparse per la città. Proprio la borgata marinara è stata al centro dell’attenzione dei vigili che negli ultimi giorni inoltre hanno elevato 22 contravvenzioni agli automobilisti indisciplinati.

Il risultato complessivo dell’operazione avviata dalla sezione polizia Amministrativa invece ammonta a quasi 3.400 chili di merce deperibile sequestrata comprendente prodotti da forno, frutta ed ortaggi vari. Nel corso di quattro diversi interventi i vigili hanno localizzato varie panetterie improvvisate in via Pacinotti, via Campolo, viale Campania e via Filippo Di Giovanni individuando i venditori abusivi che sono stati multati e sequestrando quasi 400 chili tra pane e biscotti in pessimo stato di conservazione.

Controlli anche a Partanna Mondello, Sferracavallo e Tommaso Natale dove la polizia municipale ha individuato tre venditori abusivi di prodotti ortofrutticoli sequestrando un totale di circa 3mila chili di merce. “Soprattutto negli acquisti di generi alimentari – ha commentato il comandante dei vigili urbani Vincenzo Messina – invito i cittadini a rivolgersi ad attività di vendita che garantiscono i requisiti di igiene”.

La mannaia della polizia municipale è calata inoltre su quattro locali rispettivamente di Sferracavallo, Ballarò, piazza Marina e via Sperone, per i quali la sezione Controllo delle attività produttive ha disposto la chiusura coatta per occupazione abusiva di suolo pubblico.