Live Sicilia

Musica

Nuovo appuntamento
con Palermo Classica


classica, clavicembalo, concerto, leggio, licia, musica, palermo, silvia, tani, Zapping

Martedì 28 agosto, accompagnate da un ensemble strumentale di otto professionisti specializzati nelle esecuzioni del XVII e XVIII secolo, Licia Tani e Silvia Leggio eseguiranno alcuni concerti di Bach per due clavicembali.

VOTA
0/5
0 voti

Martedì 28 agosto alle ore 21, nuovo appuntamento a Palazzo Sant’Elia per il Festival Palermo Classica
con cembaliste Licia Tani e Silvia Leggio accompagnate da un ensemble strumentale di otto professionisti specializzati nelle esecuzioni del XVII e XVIII secolo. L’utilizzo di strumenti costruiti secondo modalità in uso nella stessa epoca e il rispetto dei principi di prassi esecutiva originali consentirà al pubblico di apprezzare al meglio il repertorio che sarà eseguito: J.S. Bach concerto in Do min BWV 1060, J.S. Bach concerto in Do magg. BWV 1061, K.P.E. Bach Concerto in Fa magg. per due clavicembali Wq 46.

Licia Tani ha iniziato gli studi musicali al Conservatorio “S. Cecilia”di Roma e si é diplomata brillantemente in pianoforte presso il Conservatorio V. Bellini di Palermo, sotto la guida di Vincenzo Mannino. Ad una intensa attività pianistica, ha affiancato lo studio della trattatistica del sei-settecento e della relativa prassi esecutiva. Affascinata dallo sterminato repertorio, ha approfondito lo studio della musica antica, conseguendo il diploma accademico di secondo livello in clavicembalo, sotto la guida di Enrico Baiano. Ha seguito corsi di perfezionamento e masterclass di clavicembalo e basso continuo con Emilia Fadini,Stefano de Michelis ed Enrico Baiano e , per la pratica dell’organo antico e relativa prassi esecutiva, con Marco Vitale. Ha collaborato come continuista e clavicembalista nel Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Palermo, ove si è esibita, sia come solista che continuista, nelle Stagioni Concertistiche dell’Accademia Musicale di Palermo, Stagione concertistica dell’associazione Musica in Centro, di Antonio il Verso e degli Amici della Musica, sotto la direzione di Enrico Onofri. E’ docente di pianoforte nei corsi ad indirizzo musicale della scuola media. Fondatrice dell’ensemble “Hana no Tani”, in collaborazione con la cantante e flautista giapponese Chiemi Wada .

Silvia Leggio nata a Palermo, ha studiato al Conservatorio di Musica ''V. Bellini'' della sua città, diplomandosi col massimo dei voti e la lode. Ha approfondito le sue conoscenze tecniche ed interpretative frequentando corsi di perfezionamento con Gyorgy Sandor, Alexander Lonquich, Marian Mika, Anna Maria Cigloli, con Giacinto Caramia , Fausto Di Cesare presso l’Arts Academy di Roma. E’ laureata in clavicembalo, clavicordo e fortepiano presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Ha seguito seminari di perfezionamento con i clavicembalisti Clemencic, Dreifus, Fadini e ha al suo attivo concerti come clavicembalista sia da solista, solista con l’orchestra che come continuista in gruppi da camera. Il suo repertorio va dalla musica antica alla contemporanea e vede collaborazioni con gruppi come l’ensemble “Settecento Italiano” e il “Dynamis Ensemble”. E’ titolare della cattedra di pianoforte presso il conservatorio di musica “A.Vivaldi” di Alessandria.Ha al suo attivo numerosi concerti sia da solista che in formazioni cameristiche. Ha effettuato concerti in Messico, Danimarca, Egitto (Cairo e Alessandria), in Portogallo (Lisbona, Oporto, Coimbra), in Italia per La Società dei Concerti di Milano, per l’Arts Academy di Roma, per l’Associazione “Sandro Fuga” di Torino, per gli Amici della Musica e il Teatro Massimo di Palermo, per l’Accademia Filarmonica di Messina e per altre importanti istituzioni musicali italiane.

Info: ingresso gratuito fino ad esaurimento posti - sito www.palermoclassica.it