Live Sicilia

IL PM SULL'IPOTESI DI SCENDERE IN POLITICA

Ingroia: "Io candidato?
Non mi risulta"


Il procuratore aggiunto di Palermo smentisce le voci che lo volevano prossimo candidato alla presidenza della Regione siciliana.

VOTA
3.8/5
4 voti

bonomolo, elezioni, idv, ingroia, orlando, presidente, sicilia, venezuela
“Io candidato alla Regione? Non mi risulta”. In occasione della conferenza stampa sull'arresto in Venezuela del boss palermitano Salvatore Bonomolo,
il procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, ha così risposto ai giornalisti che gli chiedevano un commento sulle indiscrezioni secondo le quali Italia dei valori gli avrebbe offerto la candidatura a governatore della Sicilia. E a chi gli ha chiesto un commento sul suo incontro dei giorni scorsi con il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha detto: “Di questo non voglio parlare”. Di certo c'è comunque che l'Idv non è l'unico partito ad avere pensato al pm in procinto di lasciare la Procura di Palermo per andare in Guatemala per conto dell'Onu. Già Crocetta, infatti, nei giorni scorsi aveva manifestato il desiderio di averlo come assessore in caso di vittoria del centro-sinistra. D'altronde Ingroia non ha mai escluso la possibilità di un suo impegno diretto in politica. Anzi. La sua risposta a questo tipo di sollecitazione è sempre stata: “Mai dire mai”.

Ma il pressing di leoluca orlando sul pm palermitano per convincerlo a candidarsi come presidente della Regione sarebbe ancora in corso. E secondo i rumors di Palazzo, Ingroia ci starebbe pensando su. Una sua discesa in campo potrebbe anche fare ricompattare l'ala alla sinistra del Pd. In alternativa, il sindaco di Palermo avrebbe pensato al nome di un altro magistrato antimafia, Ignazio De Francisci.