Live Sicilia

ALL'INAUGURAZIONE ANCHE IL SINDACO DIPASQUALE

Ragusa, inaugurato il Museo
del Tempo Contadino


Lo spazio (nella foto di Ragusanews) nasce con l’idea di rappresentare un filo condutture tra la città barocca e la campagna ragusana e si inserisce all’interno della rete museale come una sorta di museo di introduzione legato al Museo di Arti e Mestieri.

VOTA
0/5
0 voti

dipasquale, musei, museo dei contadini, ragusa, Ragusa
In occasione delle celebrazioni per San Giovanni Battista, è stato inaugurato ieri a Ragusa, presso Palazzo Zacco, il Museo del Tempo Contadino. Al taglio del nastro, sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco Nello Dipasquale e l’assessore alla Cultura Sonia Migliore.

Lo spazio nasce con l’idea di rappresentare un filo condutture tra la città barocca e la campagna ragusana e si inserisce all’interno della rete museale come una sorta di museo di introduzione legato al Museo di Arti e Mestieri, quest’ultimo di prossima realizzazione. Alla realizzazione dell’esposizione Contadina, concepita come un percorso espositivo temporale dove gli oggetti evocano il ritmo dell’anno agrario, hanno contribuito la collaborazione di Sissy Burtone e Maria Grazia Gionfrisso.

Oltre all’attivazione del “Museo delle Arti e dei Mestieri”, la rete museale prevede l’attivazione della casa museo dedicata a Giambattista Hodierna, la casa museo di Mariannina Coffa, e la mostra permanente dell’arte di Duilio Cambellotti. Del progetto hanno parlato il sindaco di Ragusa Dipasquale e l’assessore Migliore: “Non escludiamo di poter ampliare questa rete di iniziative tassello dopo tassello. La nostra intenzione è quella di avviare una collaborazione con i musei che fanno capo alla Soprintendenza, con il museo della Cattedrale e il museo del tesoro di San Giorgio a Ibla”.