Live Sicilia

IMMIGRAZIONE

Sbarco nel Siracusano, rintracciati in 190


VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi, Siracusa
Sono complessivamente 190 i migranti (tra i quali 24 donne e due bambini in tenera età), tutti sedicenti somali, eritrei e qualche sudanese, che sono stati fino ad ora rintracciati dopo essere approdati ieri sera con un barcone sulla costa di Capo Cicogna, di fronte all'isola di Capo Passero, lungo le coste di Portopalo, nel Siracusano. All'appello mancherebbero ancora, secondo il racconto degli stessi migranti, una cinquantina di persone. Dai primi interrogatori è infatti emerso che sul barcone - un motopesca in legno di una quindicina di metri con iscrizioni in caratteri arabi - si trovavano in tutto circa 240 persone che sarebbero partite da un porto della Libia nella notte del 24 agosto scorso. Ognuno di loro avrebbe pagato circa 1.600 dollari ad un'organizzazione libica. Tutti gli immigrati sono in buone condizioni ed hanno trascorso la notte nei locali dell'ex mercato ittico di Portopalo di Capo Passero, dove sono in corso le operazioni di fotosegnalazione e di identificazione. Solo per tre di loro - una donna incinta, il marito di questa ed un terzo uomo - si è invece reso necessario, in via cautelativa, il ricovero all'ospedale "Trigona" di Noto. Intanto, oltre alle ricerche per individuare gli altri migranti riusciti a far perdere le loro tracce, il gruppo interforze della Procura di Siracusa sta verificando la posizione di un paio di persone sospettate di avere svolto il ruolo di 'scafisti'. L'indagine è coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Siracusa Marco Bisogni.