Live Sicilia

REGIONALI

Movimento più sostiene Rosario Crocetta


VOTA
5/5
3 voti

, Politica
Movimento più sostiene Rosario Crocetta nella corsa alla presidenza della Regione Siciliana. La decisione è stata ufficializzata questa mattina a Palermo nel corso di una conferenza stampa nella sede regionale della CIA, la Confederazione italiana agricoltori. “La scelta del luogo non è casuale considerato il ruolo che la CIA svolge sul territorio” – ha detto Giuseppe Valenti, portavoce di Movimento più – “Crediamo nella storia di Rosario Crocetta – ha aggiunto -. Crediamo che possa ridare dignità e valore alle tante professionalità della Sicilia”. Lo stesso Crocetta ha dichiarato che “è stata un’intesa facile da avviare” con il Movimento che dopo l’esperienza delle elezioni amministrative a Palermo, rinnova il suo impegno politico per contribuire al cambiamento del governo regionale. Tre i punti cardine del programma di Movimento più difesa della democrazia, dell’economia locale, del lavoro e dello stato sociale. “Per la società civile - ha detto Valenti – si stanno presentando occasioni di partecipazione epocali e le elezioni regionali in Sicilia rappresentano sicuramente il punto di partenza per la realizzazione di soluzioni che per la natura delle questioni affrontate riguarderanno tutta l’Europa. Movimento più rappresenta le istanze di una parte consistente della società civile” – ha concluso Valenti -. “Come per le amministrative a Palermo, ancora una volta il nostro ruolo sarà di controbilanciare il ruolo dei partiti. Siamo convinti che un progetto politico regionale per essere oggi credibile deve necessariamente andare al di là delle attuali strutture partitiche e un candidato capace di essere "movimento" deve andare oltre le necessarie alleanze fondamentali. Crediamo che Crocetta possa interpretare questo pensiero e abbiamo deciso di costruire un percorso insieme che deve cambiare la società”. E il candidato alla presidenza della Regione ha ribadito più volte la sua candidatura “è stata proposta dal basso”. “Sono il candidato dei cittadini liberi – ha detto Crocetta -. Sono la cerniera di un nuovo dialogo tra i partiti e i movimenti”.