Live Sicilia

La replica di Giacomo Scala

"Notizia diffusa a 'orologeria'"


VOTA
5/5
1 voto

alcamo, gal, indagine, scala
TRAPANI - "Mai il sottoscritto all’interno di detto consorzio ha rivestito alcuna carica né formale né sostanziale; che, durante il periodo della mia sindacatura per quella che è la mia conoscenza il Gal non ha mai ricevuto accrediti di somme. Pertanto non riesco a capire e immaginare che truffa o distrazione potrei aver commesso non avendo ne la carica - funzione nel consorzio né la disponibilità ad amministrare eventuali risorse". Il presidente dell'Anci Sicilia, Giacomo Scala, commenta così la notizia dell'inchiesta in cui risulta indagato per truffa.

Per Scala, "appare singolare ed inquietante che tale notizia venga illegalmente diffusa a due giorni dalla direzione regionale del mio partito che dovrà ratificare le liste dei candidati per il rinnovo del Parlamento Regionale, dove sono candidato". Scala ha annunciato la presentazione di un esposto contro ignoti per il reato di rivelazione di segreto d’ufficio a tutela della segretezza delle indagini, della mia persona, e del lavoro dei magistrati della Procura di Trapani verso i quali nutro la massima fiducia".