Live Sicilia

Università di Catania

Aperta un'inchiesta
sull'email di propaganda


, Catania, Cronaca

La procura di Catania ha aperto un fascicolo per fare chiarezza sulla e-mail elettorale a sostegno di una candidata dell'Udc all'Ars, moglie di un funzionario del rettorato, inviata a centinaia di studenti dal server dell'Ateneo catanese. Ci sarebbe già un indagato.

VOTA
5/5
5 voti

CATANIA - La Procura della Repubblica di Catania ha aperto un'inchiesta sulla e-mail elettorale a sostegno di una candidata dell'Udc all'Ars, moglie di un funzionario del rettorato, inviata dal server di posta elettronica dell'università di Catania. Secondo quanto si è appreso, ci sarebbe un indagato: la persona che avrebbe inviato il messaggio elettorale arrivato a diverse centinaia di studenti attraverso una lista dell'ateneo. Il reato ipotizzato sarebbe quello di utilizzo illecito di dati personali. A identificarlo è stata la polizia delle poste e delle comunicazioni di Catania che ha avviato le indagini e svolto gli accertamenti necessari in alcuni giorni. L'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Michelangelo Patané. La vicenda era stata denunciata anche da esponenti del Movimento studentesco catanese.