Live Sicilia

Il deputato rinviato a giudizio

Granata: "Mineo?
Decisione sbagliata"


Il finiano Granata: "Su Mineo decisione sbagliata e inaccettabile: il codice etico va applicato".

VOTA
2.3/5
62 voti

candidato, franco mineo, grande sud, Politica

Franco Mineo



 PALERMO- La riserva è ufficialmente sciolta: Franco Mineo, deputato regionale siciliano sotto processo per intestazione fittizia di beni e malversazione, sarà candidato nella lista Grande Sud per le prossime elezioni regionali: ad annunciarlo, nel corso di una conferenza tenutasi a Palermo nella sede regionale del movimento arancione, il segretario regionale di Grande Sud Pippo Fallica e il segretario provinciale Giacomo Terranova.

“La candidatura di Franco Mineo probabilmente non è conveniente per Grande Sud, ma sarebbe stato ingiusto escluderlo”, ha dichiarato il parlamentare Giacomo Terranova “Questa è una competizione in cui Mineo vuole e può presentarsi ai suoi elettori. Se lo avessimo fermato, si sarebbe trattato di un'ingiustificabile esclusione dal processo democratico”. “La discussione sulla candidatura dell'onorevole Mineo non è certo sorta pochi giorni fa, ma dura da mesi”, ha invece specificato l'onorevole Fallica “Di questa vicenda se ne è occupato in prima e ultima battuta il partito e la decisione è stata infatti presa dalla segreteria provinciale e dalla segreteria regionale, dopo aver discusso a fondo di tutti gli aspetti della vicenda”. Poi fa riferimento al ruolo di Gianfranco Micciché nella questione: “L'onorevole Micciché conosce perfettamente tutti i passaggi della vicenda e i motivi che ci hanno portato ad appoggiare la candidatura di Franco Mineo. Rispettiamo le istituzioni, ma non siamo né magistrati né avvocati dunque non spetta a noi parlare di determinati aspetti”.

Mineo, oltre ad essere già imputato, ha anche ricevuto un avviso di garanzia per abuso d'ufficio. Il deputato uscente ha preso oggi l'impegno formale di “dimettersi qualora le vicende giudiziarie dovessero pervenire ad un giudizio di condanna irrevocabile”, dichiarando di essere “conscio della necessità di trasparenza e lealtà vero i propri elettori”. Terranova ha aggiunto: “In questo momento esistono tutti gli elementi perché lui si presenti al giudice, ma questa vicenda sembra orientata ad un fortissimo ridimensionamento e noi abbiamo il coraggio di scommettere su di lui”.

Granata: "Decisione sbagliata"
"Su Mineo decisione sbagliata e inaccettabile: il codice etico va applicato, non è l'inquisizione ma una garanzia per i cittadini. Bisogna ripensarci ed essere coerenti e consapevoli sui valori non negoziabili, sia nelle azioni che nelle parole. Micciché desista da questa decisione". Lo dice il vice coordinatore di Fli, Fabio Granata commentando la candidatura in Grande Sud del deputato uscente Franco Mineo.