Live Sicilia

PALERMO

Non raccogli i bisogni del cane?
Multe dai vigili in borghese


Multe da 172 euro per chi non raccoglie le feci del propri animali a Palermo, grazie a una squadra, rigorosamente in borghese, della Polizia municipale. "Tenere la città pulita è un dovere morale", dice il comandante Vincenzo Messina.

VOTA
4.7/5
29 voti

animali, escrementi, messina, palermo, polizia municipale, Palermo
PALERMO - Se non rimuovi i bisogni del cane, scatta la multa. A sorpresa. E’ quanto viene segnalato da un lettore di Livesicilia alla nostra redazione dopo aver incassato una contravvenzione da ben 172 euro. L’intervento è stata effettuato da tre agenti in borghese del Nucleo Cinofili della Polizia Municipale in via Gian Giacomo Adria, a Palermo: ogni volta che il proprietario di un cane non ha raccolto le deiezioni del proprio animale, i tre si sono identificati e hanno compilato la multa salata.

Non si tratta, tuttavia, di un’azione mirata ma di un servizio ordinario, come spiega il Comandante della Polizia Municipale, Vincenzo Messina: “Si tratta di interventi di routine che vengono effettuati nella misura in cui la disponibilità del personale ce lo consente. Andrebbero sicuramente potenziati, per preservare quei cittadini che frequentano luoghi pubblici come parchi, ville, strade e aiuole”.

Messina, inoltre, chiarisce il valore civico di un servizio che serve a garantire quei cittadini che rispettano le regole: “La città è un bene di tutti, rispettarla è un dovere morale. Raccogliere gli escrementi dei propri animali rappresenta un atto di buonsenso che non comporta alcun costo. E’ giusto che chi sbaglia si assuma le proprie responsabilità”.