Live Sicilia

PALERMO

Gesip, chiesta l'attivazione
di un tavolo sindacale


comune, gesip, palermo, sindacati, Palermo

La richiesta arriva da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil, Conflavoratori, Cisal, Cisas, Alba e Usb, dopo aver constatato che “la cittadinanza allo stato attuale patisce la carenza dei servizi pubblici essenziali”.

VOTA
3.1/5
13 voti

PALERMO - Il giorno dopo il mancato pagamento dello stipendio per la prima volta in undici anni di Gesip, le sigle sindacali Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil, Conflavoratori, Cisal, Cisas, Alba e Usb hanno ufficialmente chiesto l’attivazione urgente di un tavolo sindacale.

Le organizzazioni sindacali chiariscono che la richiesta arriva dopo aver constatato che “la cittadinanza allo stato attuale patisce la carenza dei servizi pubblici essenziali e che l’ipotesi del ricorso alla cassa integrazione in deroga prevede una tempistica lunga a causa di una serie di impedimenti di natura burocratica”.

I sindacati, inoltre, evidenziano come i vertici del Comune non abbiano sin qui prospettato e sottoposto alcuna ipotesi di piano industriale della nuova società consortile e che il sindaco “nonostante slogan e rassicurazioni di facciata, non è stato in grado di prospettare né le modalità né la tempistica per la risoluzione della vertenza in atto”. Le organizzazioni sindacali concludono affermando “di essere venuti a conoscenza di sostanziose somme di denaro dovute dal Comune di Palermo alla Gesip e nonostante siano state formalizzate richieste ufficiali riguardanti spettanze economiche contrattualmente dovute ai dipendenti, non si è ancora provveduto all’erogazione degli importi dovuti”.