Live Sicilia

SANITA'

Avola, all'ospedale Di Maria
una nuova risonanza magnetica


Innaugurate le nuove apparecchiature nell'ospedale del siracusano. Grande la soddisfazione dei sindaci dei comuni circostanti

VOTA
1/5
1 voto

avola, ospedale di maria, risonanza magnetica, Siracusa, Salute

Ospedale Di Maria, Avola (Foto)

AVOLA (SIRACUSA)- Di Maria di Avola adesso ha una risonanza magnetica nucleare.Dobbiamo parlare di unitarietà del territorio – ha detto il sindaco di Noto Bonfanti – e abbandonare i campanilismi per andare verso un progetto di riforma sanitaria che prevede, pur nella razionalizzazione dei costi, la dotazione delle strutture sanitarie di servizi che diano risposte immediate ed eccellenti a tutti i comuni del comprensorio nell’ottica della complementarietà”.

E l’istituzione della risonanza magnetica nucleare nell’ospedale di Avola rappresenta l’esempio di un servizio di eccellenza, un fiore all’occhiello, al servizio, assieme alle professionalità sanitarie esistenti, non del singolo comune di Avola ma di tutto il litorale” ha aggiunto il sindaco avolese Giovanni Cannata.

Molto partecipata è stata la cerimonia, presenti autorità religiose, civili, politiche e militari, rappresentanti del terzo settore e della sanità, tra questi i direttori sanitario e amministrativo dell’Asp di Siracusa rispettivamente Anselmo Madeddu e Vincenzo Bastante, il coordinatore sanitario del Distretto ospedaliero SR1 Giuseppe D’Aquila, capi dipartimento, direttori delle varie unità operative sanitarie e amministrative, moderata dal direttore sanitario dell’ospedale Avola_Noto Rosario Di Lorenzo.

L’inaugurazione della risonanza magnetica nella zona sud – ha detto il commissario straordinario Mario Zappia – rappresenta una delle tappe importanti di un percorso di riforma iniziato per dare un miglior ordine all’intera offerta sanitaria della provincia. Questo importante rapporto di sinergia e di collaborazione con le due Amministrazioni comunali e con le professionalità interne all’Azienda – ha aggiunto, nel rispetto dei propri ruoli, consente di poter lavorare meglio e più in fretta per il raggiungimento di un fine comune e nell’interesse supremo di tutti i cittadini”.