Live Sicilia

Santa Maria di Licodia

Incendio distrugge falegnameria


Le fiamme, di probabile matrice dolosa, hanno spazzato via attrezzature, i mobili, e la legna che si trovavano all’interno dell’attività artigianale (nella foto ciò che resta del locale).

VOTA
0/5
0 voti

carabinieri, falegnameria, incendio, Santa Maria di Licodia, vigili del fuoro, Catania
SANTA MARIA DI LICODIA (CATANIA) - Un incendio, di probabile matrice dolosa, ha distrutto la notte scorsa una falegnameria a Santa Maria di Licodia, in provincia di Catania. Anni di sacrifici andati in fumo e, con essi, anche le attrezzature, i mobili, e la legna che si trovavano all’interno dell’attività artigianale. Le fiamme sono divampate poco dopo l’una. Dai due portoni principali dello stabile, che si trova in pieno centro, è cominciata a uscire fuori una coltre di fumo nera che si è diffusa per tutto il quartiere. Da lì in poi si sono vissuti interminabili minuti di panico.

I vigili del fuoco sono stati repentini nel giungere sul posto: alla fine, sono occorse parecchie ore, sino alle prime luci dell’alba, prima che i pompieri avessero la meglio delle fiamme che hanno inghiottito tutto ciò che si trovava all’interno della falegnameria. Al momento, parrebbe sterile l’opzione che l’incendio possa essersi innescato per via di una accidentale fatalità: “Persino il contatore della luce era disattivato”, ha confidato agli inquirenti il proprietario dell’immobile. Sul fatto indagano i carabinieri della Compagnia di Paternò.