Live Sicilia

Il leader M5S a Palermo

Grillo difende i suoi
"Meglio inesperti che mafiosi"


Il comico genovese per le strade del Capoluogo: "Berlusconi non si candida più perché ha fatto due sondaggi e ha capito che qui in Sicilia avrebbe preso al massimo il 3%, ha capito che è finito". Poi l'appello al voto "altrimenti si fa il gioco dei Cuffaro e dei Lombardo".

VOTA
4/5
21 voti

berlusconi, grillo, movimento 5 stelle, palermo, Politica
PALERMO - "Berlusconi non si candida più perché ha fatto due sondaggi e ha capito che qui in Sicilia avrebbe preso al massimo il 3%, ha capito che è finito". Così il leader del Movimento cinque stelle, Beppe Grillo, parlando per strada a Palermo con alcuni passanti.

Il leader del Movimento 5 Stelle ha rivolto un appello al voto: "Bisogna andare a votare. Se non si vota si fa il gioco dei Cuffaro e dei Lombardo che dicono 'non andate a votare, tanto noi i voti li abbiamo'. Noi siamo il primo partito in Sicilia e il secondo in Italia". Secondo Grillo "si deve cambiare questa classe politica e dobbiamo mettere le persone normali - ha aggiunto -. Per carità, si può controbattere che le persone normali non hanno esperienza, ma sempre meglio dei mafiosetti. Sicuramente le persone oneste faranno meglio dei corrotti".