Live Sicilia

PALERMO

Manifesti a Palermo, il Comune:
"Spazi previsti per legge"


Tra i manifesti a Palermo, spuntano anche quelli con le liste per le prossime Regionali.

VOTA
0/5
0 voti

, Palermo
PALERMO - Anche Palermo, come ogni altra città siciliana, deve fare i conti con i manifesti elettorali abusivi. Una vera piaga, che imbratta muri e strade e contro la quale l’amministrazione ha avviato un giro di vite con multe e controlli a tappeto.

La cosa singolare, però, è che tra coloro che attaccano abusivamente i manifesti c’è lo stesso Comune, come dimostrano queste foto scattate da un nostro lettore. I manifesti sono quelli elettorali recanti le liste complete di nominativi: una vera guida al voto. Peccato che siano stati appesi in viale Regione siciliana, sul muro della piccola gallieria all’altezza del carcere Pagliarelli, direzione Messina.

Il tutto in barba al decoro, alle regole di buona civiltà e ai regolamenti che individuano in apposite strutture l’unico luogo autorizzato su cui poter apporre i manifesti. Forse non tutti lo sanno. Almeno al Comune.

LA REPLICA DEL COMUNE
"Come già evidenziato da un utente, quello non è uno spazio abusivo ma legale individuato  per l'informazione elettorale e obbligatorio per legge. Spiace che molti candidati preferiscano altri spazi invece che quelli legali". A dirlo è Pietro Galluccio dall'ufficio stampa del comune di Palermo.