Live Sicilia

In una sparatoria

Messinese uccisa in Iran


Giuseppina Ingegnere, di Messina, è rimasta uccisa in Iran, in una sparatoria tra clan rivali. Ferito il marito, Mohammed Alirhi: un uomo di origini iraniane.

VOTA
1.7/5
3 voti

iran, messinese, morte, turista, uccisa, Messina, Cronaca
Sparatoria in Iran (archivio)

Messinese uccisa in Iran (Foto d'archivio)



MESSINA- Una siciliana è rimasta uccisa in una sparatoria avvenuta in Iran, probabilmente fra clan rivali, e in cui è stato ferito il marito, un uomo di origini iraniane. Lo si è appreso a Teheran. La donna si chiamava Giuseppina Ingegnere, di 49 anni, era della provincia di Messina e, secondo le prime informazioni, sarebbe è morta nella notte tra martedì e mercoledì nella regione occidentale del Lorestan, nei pressi del capoluogo, Khorramabad.

Il consorte, Mohammed Alirhi., classe 1960, originario del luogo, sulle prime non aveva parlato dell'uccisione della moglie (ma non si esclude che la dimenticanza fosse dovuta allo stato confusionale, sebbene non sia stato ricoverato). In mattinata veniva segnalato che il corpo della donna verrà portato a Teheran per le procedure di rito.