Live Sicilia

IN VIA CRISPI

La fuga, l'inseguimento, la cattura
Giovane pregiudicato in manette


arresto, Carlo Tinnirello, inseguimento, palermo, sicilia, Cronaca, Palermo

Carlo Tinnirello, pregiudicato di 18 anni, è stato bloccato in via Crispi dopo un lungo inseguimento. In macchina aveva una serie di autoradio e arnesi per lo scasso.

VOTA
5/5
2 voti

PALERMO - Una folle fuga, a tutta velocità, speronando la macchina della polizia che lo stava inseguendo. La corsa di Carlo Tinnirello, 18 anni, è stata bloccata in via Crispi.

Il giovane pregiudicato è stato arrestato per resistenza, violenza e lesione a pubblico ufficiale, e denunciato per ricettazione, danneggiamento di beni dello stato, porto abusivo di arnesi per lo scasso e guida senza patente. Tinnirello non ha mai conseguito il documento per mettersi al volante.

Tutto è iniziato in via Messina Marine alle 22 e 35 di ieri sera. Gli agenti di a bordo di una volante del commissariato Brancaccio notano Tinnirello mentre parla con il conducente di un'altra macchina che, appena vede i poliziotti, si allontana in direzione Villabate. Gli agenti si insospettiscono e gli intimano l'alt. Il giovane forza il posto di blocca e inizia la  fuga. Sorpassi a tutto gas e incidenti scansati di un soffio. Al foto Italico la polizia riesce ad affiancarlo, ma viene spinta contro il marciapiede.

In via Crispi arrivano i rinforzi dell'Ufficio prevenzione generale. Sembra finita ed invece Tinnirello riprende la fuga, tentando invano di travolgere gli agenti e urtando due macchine bloccate nel traffico. Nella tasca dei pantaloni di Tinnirello gli agenti trovano dell'hashish. In macchina ci sono una centralina elettronica, delle autoradio, e una serie di arnesi per lo scasso.