Live Sicilia

Elezioni regionali

Cancelleri conquista Palermo
Crocetta staccato di 600 voti


Il candidato del Movimento cinque stelle conquista, nel capoluogo, il maggior numero di preferenze tra gli aspiranti presidenti. Un successo in più per il grillino che ottiene ventimila voti in più del palermitano Micciché.

VOTA
5/5
2 voti

cancelleri, crocetta, micciché, musumeci
PALERMO - Il capolavoro del Movimento cinque stelle è rappresentato anche da questa vittoria: Giancarlo Cancelleri ha "conquistato" Palermo. E' lui, infatti, il candidato alla presidenza che ha ottenuto il maggior numero di voti nel capoluogo. Un risultato per nulla scontato, soprattutto considerando gli avversari. Non soltanto, infatti, Rosario Crocetta e Nello Musumeci, "forestieri" come lui, ma sostenuti da partiti con rappresentanti "di peso" nativi a Palermo, ma anche tenendo in conasiderazione il peso dell'unico candidato palermitano in corsa tra i "big". Gianfranco Micciché, però, ha ottenuto poco più della metà dei voti del candidato "grillino". Che è anche il deputato regionale che ha ottenuto il maggior numero di preferenze nel capoluogo. Insomma, un successo su tutta la linea. I "grillini" sono sbarcati a Palermo. E lo hanno fatto col "botto". Ecco i voti finali e le percentuali ottenute a Palermo dai candidati alla fine dello spoglio: Cancelleri 55966 (24,11%), Crocetta 55375 (23,86%), Musumeci 51980 (22,39%), Miccichè 35300 (15,21%), Marano 25090 (10,81%), Sturzo 4537 (1,95%), De Luca 1677 (0,73%), Ferro 1396 (0,6%), Di Leo 434 (0,19%), Pinsone 374 (0,16%).



19.30 Solo nove sezioni alla fine dello scrutinio, e si consolida il vantaggio di Giancarlo Cancelleri su Rosario Crocetta. Sarà probabilmente il candidato del Movimento cinque stelle a ottenere il maggior numero di preferenze nel capoluogo. Musumeci staccato, lontanissimo invece l'unico candidato palermitano tra i "big", Gianfranco Miccichè, fermo a un deludente 15%. Ecco le percentuali nel dettaglio: Cancelleri 24,06%, Crocetta 23,85%, Musumeci 22,41%, Miccichè 15,27%, Marano 10,77%, Sturzo 1,95%, De Luca 0,73%, Ferro 0,6%, Di Leo 0,19%, Pinsone 0,16%.



18.30 Mancano appena 16 sezioni alla fine dello scrutinio nella città di Palermo, e il candidato del Movimento cinque stelle Giancarlo Cancelleri mantiene il proprio vantaggio su Rosario Crocetta. Segue Nello Musumeci, ormai staccato di oltre tremila voti. Ecco le percentuali quando siamo giunti a 584 sezioni scrutinate su 600: Cancelleri 24,02%, Crocetta 23,85%, Musumeci 22,43%, Miccichè 15,32%, Marano 10,74%, Sturzo 1,94%, De Luca 0,74%, Ferro 0,6%, Di Leo 0,19%, Pinsone 0,16%.



17,20 E adesso c'è persino il sorpasso. Quando mancano meno di sessanta sezioni da scrutinare, Giancarlo Cancelleri ha superato Rosario Crocetta di pochi voti. E' lui, in questo momento, il candidato alla presidenza più votato nella città di Palermo. Ecco le percentuali: Cancelleri 23,9%, Crocetta 23,84%, Musumeci 22,51%, Miccichè 15,52%, Marano 10,61%, Sturzo 1,9%, De Luca 0,75%, Ferro 0,61%, Di Leo 0,19%, Pinsone 0,17%.



16.12 Lo scrutinio a Palermo si avvia verso la conclusione. E adesso, quando lo spoglio ha riguardato 499 sezioni su 600, il testa a testa è tra Rosario Crocetta e Giancarlo Cancelleri, che adesso sono separati da appena 150 voti. Più staccato Nello Musumeci, lontano quasi 1.500 voti. Le percentuali: Crocetta 23,83%, Cancelleri 23,75%, Musumeci 22,58%, Miccichè 15,86%, Marano 10,37%, Sturzo 1,88%, De Luca 0,76%, Ferro 0,61%, Di Leo 0,2%, Pinsone 0,17%.



15.30 Giancarlo Cancelleri si avvicina a Rosario Crocetta. Adesso i due sono separati da appena 300 voti. Quando le sezioni di Palermo scrutinate sono 446 su 600, il candidato del Movimento cinque stelle "tallona" quello di Pd e Udc. Un po' più staccato Nello Musumeci. Sempre più lontano Micciché. Ecco i numeri: Crocetta 23,8%, Cancelleri 23,61%, Musumeci 22,68%,, Miccichè 16,03%, Marano 10,3%, Sturzo 1,82%, De Luca 0,79%, Ferro 0,61%, Di Leo 0,2%, Pinsone 0,17%.



14.12 Dopo 273 sezioni scrutinate su 600 a Palermo, è Giancarlo Cancelleri il rivale più vicino a Rosario Crocetta, che rimane il candidato più votato nel capoluogo. Musumeci è infatti stato "sorpassato" dal candiato del Movimento cinque stelle. Le percentuali: Crocetta 23,94%, Cancelleri 23,01%, Musumeci 22,73%,, Miccichè 16,64%, Marano 10,09%, Sturzo 1,73%, De Luca 0,84%, Ferro 0,63%, Pinsone 0,18% Di Leo 0,15%.



13.50 Sono 223 su 600 le sezioni scrutinate a Palermo e Rosario Crocetta aumenta il proprio divario su Nello Musumeci, che adesso deve anche guardarsi dal recupero di Giancarlo Cancelleri, staccato di appena 200 voti. Lontano Gianfranco Micciché. Ecco i numeri: Crocetta 23,94%, Musumeci 22,81%, Cancelleri 22,56%, Miccichè 17,13%, Marano 10,03%, Sturzo 1,7%, De Luca 0,87%, Ferro 0,64%, Pinsone 0,18% Di Leo 0,14%.



13.19 Un quarto delle sezioni scrutinate a Palermo. Sono 151 su 600 e Rosario Crocetta rimane in vantaggio su Musumeci, di circa 350 voti. Cancelleri si avvicina ancora: il suo divario dal deputato di Pd e Udc è inferiore al 2%. Staccato Micciché. Le percentuali: Crocetta 23,83%, Musumeci 23,14%, Cancelleri 21,95%, Miccichè 17,62%, Marano 10%, Sturzo 1,59%, De Luca 0,91%, Ferro 0,66%, Pinsone 0,19% Di Leo 0,13%.



13.09 Superato il 20% delle sezioni scrutinate (129 su 600), e a Palermo prosegue la corsa ravvicinata di Rosario Crocetta e Nello Musumeci, divisi da quasi 300 voti. Le percentuali: Crocetta 23,96%, Musumeci 23,27%, Cancelleri 21,97%, Miccichè 17,95%, Marano 9,99%, Sturzo 1,55%, De Luca 0,99%, Ferro 0,66%, Pinsone 0,19% Di Leo 0,14%.



13.00 Quasi un quinto delle sezioni scrutinate a Palermo (112 su 600) e  prosegue il "testa a testa" tra Crocetta e Musumeci. Il candidato di Pd e Udc, al momento, è leggermente avanti a quello del centrodestra (8.343 voti contro 8.120). Dietro di loro, Cancelleri ha creato un solco tra sè e Micciché. Giovanna Marano sempre vicina al 10%. Ecco tutti i dati: Crocetta 23,8%, Musumeci 23,16%, Cancelleri 21,72%, Miccichè 18,65%, Marano 9,91%, Sturzo 1,56%, De Luca 1,04%, Ferro 0,67%, Pinsone 0,18% Di Leo 0,14%.



12.09 Dopo lo scrutinio di 92 sezioni sulle 600 del capoluogo, Crocetta torna davanti a Musumeci, per un pugno di voti. Sale notevolmente, invece, Cancelleri, che "stacca" il palermitano Miccichè. Le percentuali: Crocetta 24,1%, Musumeci 23,15%, Cancelleri 21,14%, Miccichè 17,86%, Marano 10,18%, Sturzo 1,59%, De Luca 0,98%, Ferro 0,7%, Pinsone 0,16% Di Leo 0,13%.



11.48 Sono 55 le sezioni scrutinate su 600 a Palermo. E l'impressione è che si vads verso un "testa a testa" tra il candidato del centrodestra Musumeci e quello di Pd e Udc Crocetta. Mentre Cancelleri e Micciché si giocano la "terza piazza". Queste le percentuali: Musumeci 24,04, Crocetta 23,56%, Cancelleri 19,88%, Miccichè 19,26%, Marano 9,62%, Sturzo 1,54%, De Luca 1,19%, Ferro 0,67%, Di Leo e Pinsone 0,12%.

11.35 Dopo lo scrutinio di 46 sezioni su 600, Crocetta "sorpassa" di pochi voti Musumeci. Mentre Cancelleri supera Micciché.
Ecco le nuove percentuali sul voto palermitano: Crocetta 24,51%, Musumeci 24,38%, Cancelleri 20,66%, Miccichè 20,04%, Marano 9,41%, Sturzo 1,49%, De Luca 1,32%, Ferro 0,64%, Di Leo e Pinsone 0,13%.


11.15 Sono 32 su 600 le sezioni scrutinate nel capoluogo. Nello Musumeci guadagna qualcosa su Crocetta e Micciché, mentre Cancelleri riduce il distacco dagli altri big. Ecco le percentuali: Musumeci 24,78%, Crocetta 22,9%. Micciché 20,2%, Cancelleri 19,25%. Un po' più staccata Giovanna Marano col 9,05%. A seguire, Cateno De Luca (1,62%), Gaspare Sturzo (1,36%), Mariano Ferro (0,61%), Lucia Pinsone e Giacomo Di Leo (0,11%).


11.05 A Palermo è corsa a tre. Dopo lo scrutinio di 19 sezioni sulle 600 complessive del capoluogo, infatti, Nello Musumeci, Rosario Crocetta e Gianfranco Micciché, nell'ordine, sono separati da pochissimi voti. Il candidato del centrodestra, infatti, è avanti col 25.92% (1021 preferenze), l'europarlamentare gelese segue col 23.08% (909), il leader di Grande Sud ha il 22.67% (893). Più staccato, ma non di molto, invece, il candidato del Movimento cinque stelle Giancarlo Cancelleri col 17.8% (701 voti). Giovanna Marano, sostenuta da Sel, Idv e Federazione della sinistra, è al 7.84% (309 preferenze). Gli altri, invece, sono molto staccati. A guidare la pattuglia dei “piccoli” è Cateno De Luca (1,09%), poi ecco Gaspare Sturzo con lo 0,86%, Mariano Ferro con lo 0,51%, Lucia Pinsone con lo 0,13% e Giacomo Di Leo con lo 0,1%.