Live Sicilia

il leader Udc

Casini: ineludibile il patto
tra progressisti e moderati


"La Sicilia anticipa sempre le scelte della politica nazionale. E da lì è arrivata un'indicazione chiara e semplice: è ineludibile il rapporto tra progressisti e moderati", dice il leader dei centristi commentando il successo di Crocetta. "Su Micciché? sarà il presidente a decidere".

VOTA
2.5/5
4 voti

crocetta, pierferdinando casini, sicilia, udc, Politica
ROMA-  "La Sicilia anticipa sempre le scelte della politica nazionale. E da lì è arrivata un'indicazione chiara e semplice: è ineludibile il rapporto tra progressisti e moderati che mette al bando gli estremismi e i populismi (infatti Idv e Sel non entrano all'Ars) ed è l'unico
antidoto all'antipolitica". Lo ha detto il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini in conferenza stampa alla Camera.

"Un Udc completamente rinnovata ha avuto in Sicilia un risultato straordinario, è stato il perno di un'area più vasta che ha coinvolto la società civile e questo ci incoraggia ad andare avanti come già abbiamo fatto a Stresa, perché con l'astensionismo e l'antipolitica non siamo sufficienti da soli - continua Casini - il più affettuoso in bocca al lupo a Crocetta che ha intercettato un voto importante". Il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa ha a sua volta ringraziato il capogruppo del partito al Senato Gianpiero D'Alia per aver "fortemente voluto l'alleanza su Crocetta".

"Noi non vogliamo anticipare scelte che spettano solo al Presidente della Regione" Conclude il segretario dell'Udc.